Martedì 27 Maggio 2014

L’eroe di Lovere va a Bruxelles

Nel 2006 salvò due bimbi nel lago

Marco Zanni
(Foto by F.F. Tarzia)

«Non me lo aspettavo». Marco Zanni, 28enne loverese, esponente del Movimento 5 Stelle, ex canottiere è stato eletto al Parlamento europeo. Due anni fa aveva pronunciato praticamente la stessa frase ricevendo dall’allora prefetto Camillo Andreana la medaglia bronzo al valor civile per aver salvato, nel 2006 insieme al senegalese Ibrahim Souare, due fratellini che rischiavano di annegare nel lago.

Lei è l’unico bergamasco che andrà a Bruxelles, insieme a Panzeri del Pd: ma lui è un veterano e lei una recluta.

«Già entrare nella rosa dei 73 candidati votati on line mi era sembrato un grande successo. Avere 17.000 preferenze è bellissimo, ringrazio tutti i cittadini che mi hanno dato fiducia...».

«Ho accettato la candidatura perché i temi europei sono più vicini alle mie competenze».

Che sono?

«Lavoro a Milano all’Imi, mi occupo di bond».

Sarà un corpo a corpo con la Merkel...

«Se i tedeschi non accettano gli eurobond si va verso la disgregazione, perché in Europa non possono contare di più alcuni e di meno altri»...

Al terzo giro di giostra, Antonio Panzeri è il veterano della pattuglia dei 9 eletti nel collegio Nord Ovest (su 31 a livello nazionale) per il Partito Democratico. Soddisfatto delle preferenze ricevute, preferisce parlare del futuro prossimo. «Per il semestre italiano, il Pd ha ora una grande responsabilità. E una grande opportunità dentro il Pse»

Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 27 maggio

© riproduzione riservata