Venerdì 07 Febbraio 2014

L’urna di San Giovanni Bosco

A Bergamo tre giorni di festa

L'urna di san Giovanni Bosco

L’arrivo dell’urna di San Giovanni Bosco è un evento molto atteso: da oggi fino a domenica coinvolgerà tante persone, i loro luoghi di vita e impegno, all’insegna di «un dono grande» offerto a tutti, ma soprattutto ai giovani, agli educatori e agli oratori.

Dopo una lunga peregrinazione che in due anni ha toccato i cinque continenti, è giunta questa mattina alle 8,30 nella nostra diocesi, nella parrocchia di Urgnano, l’urna di San Giovanni Bosco nell’ambito delle iniziative dei Salesiani per il 2° centenario della nascita del Fondatore (16 agosto 1815). L’urna — copia esatta di quella conservata a Valdocco — contiene una scultura del santo, replica del corpo incorrotto conservato nella basilica torinese di Santa Maria Ausiliatrice. Nel reliquiario è posta la mano destra di don Bosco.

A Urgnano è arrivata perché è il paese in cui visse una donna, la cui guarigione, insieme a un’altra, consentì la canonizzazione di don Bosco nel 1934. Dopo la Messa in chiesa parrocchiale, l’urna è stata trasferita al Patronato San Vincenzo (dalle 11) e collocata nella chiesa. Sarà presente il dirigente scolastico provinciale Patrizia Graziani. Nel pomeriggio, visita libera dei fedeli. Alle 18, alla Casa del giovane, tavola rotonda su «Oratorio, famiglia e scuola per una comunità educante» (sono particolarmente invitati catechisti, educatori, docenti, genitori, amministratori, mondo dello sport), con interventi di don Emanuele Poletti, direttore dell’ufficio diocesano pastorale età evolutiva, Raffaele Mantegazza, docente di Pedagogia, e don Domenico Ricca, cappellano del carcere minorile di Torino. Alle 20,30 veglia di preghiera «L’educazione è cosa di cuore» nella chiesa del Patronato (sono particolarmente invitati operatori pastorali ed educatori).

Domani mattina l’urna sarà trasferita in Seminario, dove alle 10, in chiesa ipogea, si terrà l’incontro di preghiera «Tutto io darei per guadagnare il cuore dei giovani» (sono particolarmente invitati clero e vita consacrata). Alle 16 preghiera e riflessione per bambini e ragazzi degli oratori sulla traccia «Ho fatto un sogno». Seguiranno in auditorium la merenda e uno spettacolo dei Barabba’s clown. Alle 20,30 fiaccolata e preghiera per adolescenti e giovani insieme al vescovo Francesco Beschi con l’urna portata in Cattedrale, dove domenica alle 10,30 il vescovo presiederà una Messa solenne. La visita dei fedeli si concluderà a mezzogiorno. Ulteriori informazioni collegarsi a www.oratoribg.it.n

© riproduzione riservata