Mercoledì 25 Giugno 2014

Maltempo e allagamenti ovunque
Grossi disagi nella zona dell’Isola

Maltempo in città
(Foto by Yuri Colleoni)

Danni e disagi. Il maltempo ha creato problemi in città e provincia. Dalla serata di martedì la pioggia è caduta violentemente sul territorio con folate di vento molto forti.

Traffico in tilt, la città è rimasta bloccata per tutta la mattina con code e rallentamenti e sono numerosi i sottopassi rimasti allagati dove si viaggiava a rilento. Problemi come al solito sull’asse interurbano e sulla circonvallazione e in generale in tutta la provincia. Questa ondata di maltempo ha infatti causato grosse difficoltà alla viabilità con vigili del fuoco e polizia locale impegnati su più fronti. In particolare il comando di Bergamo dei vigili del fuoco si trovava a Bonate Sopra a causa di un pesante allagamento. Problemi anche a Mapello e in particolare sulla via Carvisi, completamente allagata.

L’Italia si trova contesa infatti fra due tipi di clima nettamente diversi fra loro, del resto succede spesso, visto l’allungamento meridiano Nord-Sud, per oltre 1000 km, della nostra Penisola. Dalla penisola Iberica, dove opera una vasta depressione quasi stazionaria, risale aria calda, stabile ed asciutta, sul nostro Centro-Sud, fornendo parvenze davvero estive alle temperature e ai loro cieli. Lo stesso flusso raggiunge da Sud-Ovest anche le Alpi, ma con aria meno calda e più afosa, che va a conflitto, tra il Nord Italia e il Centro Europa, con aria più fresca che affluisce in quota da Nord.

Quest’area di instabilità, viene gestita e attivata dal riscaldamento diurno del sole, che trova facile generare episodi temporaleschi sparsi, con rovesci e temporali sparsi che proseguiranno anche nei prossimi giorni.

Danni su tutto il territorio provinciale e i più grossi nella zona dell’Isola: da Madone a Bonate Sopra la strada provinciale 155 è stata una colonna unica in particolare sul tratto che da Ponte San Pietro va a Capriate: qui si sono verificati allagamenti e traffico in tilt, soprattutto dalle 8 alle 10. Altra zona nel caos Cavanetti, frazione nei pressi di Bonate Sopra con i vigili del fuoco in azione, ma anche a Madone e sulla strada tra Chignolo e Madone, con allagamenti e strade chiuse.

Anche in Val Brembana vigili del fuoco e polizia al lavoro: tutte le squadre e le pattuglie sono state impegnate a causa di numerosi rallentamenti e alberi caduti sulle strade che hanno provocato disagi.

La zona meno colpita dal maltempo è la Bassa Bergamasca, con però problemi segnalati a Verdello: qui il centro storico si è completamente allagato. I vigili del fuoco di Treviglio sono stati quindi in azione a Cene dove la situazione è stata più critica: qui nella serata di martedì una pianta caduta ha bloccato via Valle del Clino e metà della valle Rossa. La situazione si è poi fatta ancora più critica mercoledì mattina con cantine e scantinati allagati in numerose vie del paese: via Vallata, via Toti, via Caduti, via Fanti, via Case Sparse e via De Gasperi. Forti disagi anche a Palazzago e Gazzaniga.

Problemi anche a Vall’Alta di Albino, in via delle Foppe: qui la Protezione civile della Croce Blu ha svuotato il tunnel di un condominio dove garage (con auto all’interno) si sono allagati. Sott’acqua anche taverne e cantine nella zona. Una situazione che sta creando tensioni anche in Comune. Il consigliere comunale di maggioranza Davide Zanga su Facebook ha polemizzato sulle tante via allagate, da via Cistercensi, via Lunga, via Tribulina, Pradella e via Fumiano.

© riproduzione riservata