Milano-Bg, treni a rischio una settimana Trenord: «La situazione è compromessa»

Milano-Bg, treni a rischio una settimana
Trenord: «La situazione è compromessa»

Brutte notizie per i pendolari della Milano-Bergamo. Trenord informa che la circolazione sulla linea ferroviaria regionale fra Milano e Bergamo, e Milano Brescia Verona «si prevede fortemente compromessa da venerdì a tutta la prossima settimana».

Disagi saranno possibili anche sulla linea fra Brescia e Cremona. Venerdì l'azienda comunicherà un piano straordinario di circolazione. Ecco le info utili sulle alternative, con un promemoria: venerdì c’è anche uno sciopero...I disagi sono iniziati nella notte fra mercoledì e giovedì con la soppressione di tantissimi convogli a causa di un guasto, provocato dal maltempo, agli impianti che regolano la circolazione dei treni nella stazione di Melzo.

Sono così scattate modifiche alla circolazione delle linee Milano-Bergamo, S5 Varese-Milano-Treviglio, S6 Novara-Milano-Treviglio, Cremona-Treviglio.

Ulteriori informazioni in tempo reale sulla circolazione sono disponibili sul sito di Trenord

Secondo un comunicato della Regione diramato giovedì sera, sono già iniziati i lavori di ripristino a Melzo, per una durata sino a una settimana. Si tenterà comunque di garantire la circolazione dei treni ad alta percorrenza. Problemi anche nella serata di giovedì per i pendolari bergamaschi a causa dei treni cancellati, come quello delle 18,25.

Ecco un’ulteriore e più dettagliata precisazione della Regione in una nota: «Nella giornata odierna un problema all’apparato di comando e controllo di Rete ferroviaria Italiana di Melzo dovuto alle forti precipitazioni che hanno interessato la Lombardia nella notte tra mercoledì e giovedì, ha causato - come comunicato da Rete Ferroviaria Italiana - la cancellazione di 90 treni regionali e suburbani (dato delle ore 17), pesanti ritardi e disagi nelle stazioni».

«I tecnici di Rfi sono già al lavoro, ma vista l’entità del guasto - come comunicato da Rfi ente gestore della rete - si prevede che nella giornata di venerdì 14 novembre la circolazione dei treni che percorrono la tratta Milano-Treviglio provenienti da Bergamo, Verona, Brescia, Crema e la suburbana S5 e che ogni giorno interessano 85.000 persone - risulterà ancora molto critica e interessata da molte cancellazioni».

«Lo sciopero dei trasporti pubblici programmato per la giornata di venerdì è destinato a rendere più complicata la situazione e più difficili i trasporti. Trenord venerdì sera comunicherà il programma di circolazione per i treni che interessano la tratta Milano-Treviglio. I treni che verranno garantiti - in misura ridotta rispetto all’offerta del giorno feriale - saranno comunque soggetti a ritardi a causa della difficoltosa circolazione lungo la linea».

«Ho personalmente contattato l’amministratore delegato di Rfi responsabile della rete ferroviaria e quello di Trenitalia perché considerino gli effetti del guasto che si è verificato presso lo Scalo ferroviario di Melzo un’emergenza e una priorità di livello nazionale. Mi è stato garantito massimo impegno e la messa disposizione di competenze e personale anche da Roma e fuori regione».

Lo ha sottolineato l’assessore regionale alle Infrastrutture e Mobilità, Alberto Cavalli, in seguito al guasto che si è verificato presso lo Scalo ferroviario di Melzo. «Sono molto preoccupato per i ritardi, le cancellazioni e i disagi che stanno colpendo i passeggeri e i pendolari - ha aggiunto Cavalli - come sono molto preoccupato per quello che succederà nei prossimi giorni». «I dirigenti e i tecnici di Rfi e Trenord ci hanno ampiamente relazionato - ha concluso l’assessore - in una riunione che si è tenuta a Palazzo Lombardia per avere un quadro dettagliato della situazione».

Tanti bergamaschi in attesa alla stazione Garibaldi di Milano

Tanti bergamaschi in attesa alla stazione Garibaldi di Milano

ECCO TUTTI I DETTAGLI
- Regolare la circolazione sulla linea Milano Porta Garibaldi - Carnate - Bergamo
.

- I treni della direttrice Milano - Bergamo via Treviglio non saranno effettuati. In alternativa, i viaggiatori possono utilizzare i treni della linea Milano - Brescia - Verona fino a Treviglio, dove troveranno prosecuzione con i treni della direttrice Treviglio - Bergamo.

- S5, Varese-Milano-Treviglio. Tutti i treni della linea S5 circolano dalla stazione di Varese a Milano Porta Garibaldi superficie e viceversa; non sono effettuati nella tratta Passante Ferroviario - Treviglio.

I viaggiatori diretti nelle stazioni del Passante Ferroviario e Pioltello possono utilizzare i treni della linea S6 da/per Novara.

Inoltre tutti i treni da/per Brescia/Verona fermano in tutte le stazioni tra Treviglio e Pioltello.

Tra Treviglio e Pioltello Trenord ha attivato un servizio di autobus sostitutivi, con fermate in tutte le stazioni intermedie.

- S6, Novara-Milano-Treviglio. Tutti i treni della linea S6 diretti e provenienti a/da Treviglio non saranno effettuati nella tratta Pioltello - Treviglio. I treni S6 partiranno/termineranno la corsa nella stazione di Pioltello.

Tra Treviglio e Pioltello Trenord ha attivato un servizio di autobus sostitutivi, con fermate in tutte le stazioni intermedie. Inoltre tutti i treni da/per Brescia/Verona fermano in tutte le stazioni tra Treviglio e Pioltello.

- Cremona-Treviglio. Possibili ritardi, variazioni e cancellazioni.

Lo sciopero
Ma non finisce qui, dato che venerdì 14 novembre, da mezzanotte alle ore 21, è previsto uno sciopero generale nazionale che potrebbe causare variazioni e cancellazioni. Durante l’agitazione sindacale saranno rispettate le fasce orarie di garanzia: dalle 6 alle 9 e dalle 18 alle 21.

L’elenco dei treni garantiti è disponibile cliccando qui

Potrebbero verificarsi ripercussioni sia prima dell’inizio dell’agitazione sindacale sia dopo la sua conclusione: per ulteriori informazioni si può leggere qui.


© RIPRODUZIONE RISERVATA