Mercoledì 12 Febbraio 2014

Moro partito dal campo base

In corso il secondo tentativo

Simone Moro

L’alpinista bergamasco Simone Moro e il compagno di cordata David Gottler sono partiti poco fa, e parliamo di mercoledì 12 febbraio, dal campo base per il secondo tentativo in pochi giorni di raggiungere - in prima assoluta invernale - la vetta del Nanga Parbat, 8.125 metri, in Pakistan. Entro sera dovrebbero arrivare

a campo 1.

«Questa volta Simone e David partono super leggeri - spiega Emilio Previtali, che si trova al campo base - tutto il materiale di cui hanno bisogno è già sulla montagna e questo almeno gli risparmierà un po’ di fatica nel primo giorno e mezzo di salita, un piccolo vantaggio».

Le previsioni indicano una possibilità di attacco alla vetta per sabato 15 febbraio, con relativa calma di vento, circa 35 km/h. «Vale la pena - aggiunge Previtali - di fare almeno un tentativo. Se poi le condizioni sopra campo 2 saranno proibitive per via del vento, come la scorsa volta, non resterà che rientrare dopo un buon allenamento in quota».

Moro, 46 anni, è un alpinista professionista. In carriera ha scalato quattro volte l’Everest e ha firmato le prime salite assolute invernali su Shisha Pangma, Makalu e Gasherbrum II. Già nel 2012 aveva tentato l’impresa sul Nanga Parbat ma aveva dovuto rinunciare a causa delle neve.

© riproduzione riservata