Martedì 05 Agosto 2014

Nordafricano ammazzato a Chiari

Già fermato il probabile aggressore

Una pattuglia di carabinieri

Un uomo di origini nordafricane è stato ammazzato nella notte tra lunedì 4 e martedì 5 agosto a Chiari, paese bresciano che dista meno di 10 km dalla provincia bergamasca. A ucciderlo una serie di coltellate all’addome e al torace.

L’aggressione fatale verso l’1,40 in piazza Martiri della Libertà . Inutili i soccorsi, l’uomo è rimasto a terra in una pozza di sangue. I carabinieri nella notte hanno fermato chi dovrebbe essere l’assassino: era ancora sporco di sangue. Per il momento si ignora anche quale sia stata la motivazione della lite che è degenerata in omicidio.

Nella notte tra domenica e lunedì a Caravaggio, sulla statale che collega Treviglio e Caravaggio, c’era stata una sparatoria senza feriti, dato che sull’asfalto erano stati trovati sei bossoli di pistola ma non tracce di sangue. Si è pensato a una banda di immigrati stranieri, probabilmente di origine senegalese, residenti del Bresciano.

I carabinieri hanno però escluso un collegamento visto che i protagonisti della lite della scorsa sono tunisini.

© riproduzione riservata