Lunedì 18 Novembre 2013

Plastica e fantasia per l’ambiente

Pc in premio alla scuola Capitanio

La premiazione della scuola Capitanio
(Foto by Roberto Clemente)

La scuola Capitanio di Bergamo è stata premiata, alla presenza dell’assessore all’Ambiente del Comune , Massimo Bandera, con un personal computer offerto da Corepla, rappresentato da Monica De Giovanni.

Gli studenti delle classi prima A, B, C, durante le lezioni di Arte e Tecnologia, con l’insegnante Adele Grumelli hanno elaborato delle tavole grafiche progettuali per elementi d’allestimento.

Successivamente hanno definito delle tavole tecniche per poter realizzare concretamente, nelle dimensioni reali, i modelli definitivi dei seguenti progetti: manichino da terra, appendino da sospensione, struttura informativa ed espositore per disegni o cartelloni.

Inizialmente nelle lezioni di Arte e Tecnologia si è affrontato il tema del progetto di design di un “oggetto che segue una funzione” (finalizzato al concorso Aprica-A2A), successivamente si è approfondito l’aspetto prettamente artistico dando una “forma” al personaggio di “Leo” protagonista del racconto “E se tutto parlasse?” di Mario Raggi, attraverso una scultura artistica, utilizzando il materiale plastico (finalizzato al concorso Corepla). Gli studenti prendendo spunto dalla storia di Mario Raggi hanno dato a Leo il nuovo nome: RecycLeo

In occasione della premiazione è stato anche presentato il progetto di A2A “L’ambiente che ho in mente” che coinvolgerà le scuole del Comune di Bergamo nell’anno scolastico 2013/2014. L’iniziativa è rivolta alle classi quarte e quinte delle scuole primarie e alle secondarie di primo grado pubbliche e private.

Per le classi partecipanti sono previsti due incontri della durata complessiva di quattro ore, a cura di esperti della Cooperativa Ecosviluppo incaricati dalle società Aprica e A2A Calore & Servizi. Nel corso degli interventi verranno approfonditi i temi della raccolta differenziata, riciclaggio, recupero energetico, teleriscaldamento e in particolare si tratterà il tema dello spreco alimentare.

Al termine le classi parteciperanno al concorso che prevede la realizzazione di una ricerca che potrà essere svolta con diverse modalità espressive: elaborati scritti, fotografici o multimediali sul tema della sostenibilità a Bergamo.

Quest’anno il progetto sarà arricchito da un corso di formazione per docenti, in collaborazione con il Centro di Etica Ambientale di Bergamo. Nel maggio 2014 le classi vincitrici del concorso parteciperanno ad una festa finale, nel corso della quale verranno effettuate le premiazioni.

© riproduzione riservata