Ricordate le panche anti clochard? Il dissuasore fa breccia a Telgate

Ricordate le panche anti clochard?
Il dissuasore fa breccia a Telgate

Si chiama bracciolo dissuasore, alias bracciolo anti clochard, e nei mesi scorsi è stato al centro di una bufera mediatica a Bergamo.

Il dispositivo metallico era stato installato la scorsa primavera dall’ex sindaco Franco Tentorio, ma dopo le elezioni vinte da Giorgio Gori, la nuova amministrazione ha optato per il dietrofront. A Telgate il sindaco leghista Fabrizio Sala e il suo gruppo si sono pronunciati a favore del bracciolo dissuasore e l’idea è di metterlo sulle 50 panchine del paese.

L’operazione ha preso il via venerdì mattina 10 ottobre e si è cominciato da piazza Vittorio Veneto, dalle cinque panchine di fronte al municipio. «Abbiamo introdotto questa novità - spiega il sindaco - per motivi di sicurezza e decoro urbano. Vogliamo evitare atteggiamenti non consoni, ovvero l’utilizzo improprio delle panchine da parte di qualcuno. Il bracciolo metallico è presente sulle panchine di tutta Europa».

«Mi sono fatto portavoce del malcontento della cittadinanza, soprattutto di molte mamme che mi hanno segnalato la presenza di individui che occupano le panchine come se fossero di loro proprietà - prosegue Sala -, dimenticandosi invece che sono un bene pubblico, di tutti».

Leggi di più su L’Eco di Bergamo dell’11 ottobre


© RIPRODUZIONE RISERVATA