Giovedì 27 Febbraio 2014

Ryanair, voli a New York da 17 €

Pubblicità o scherzo di carnevale?

Aerei di Ryanair

Ryanair sogna l'America. La compagnia low cost punta a offrire in futuro voli per gli Stati Uniti se acquisterà una flotta di aerei a lungo raggio. Lo ha dichiarato l'amministratore delegato del vettore irlandese, Michael O'Leary, nel corso di una conferenza in cui ha anticipato che i biglietti anche in questo caso avranno prezzi molto bassi: un volo dall'Europa a New York o Boston potrebbe costare circa 10 euro, e per il ritorno ne serviranno poco più di 7.

Comunque i passeggeri dovranno pagare tutta una serie di extra, fra cui i bagagli e i pasti a bordo. Nei piani di O'Leary, che potrebbero diventare realtà nei prossimi cinque anni nel caso in cui si decidesse l'acquisto di una flotta per voli intercontinentali, ci sarebbero fino a 14 aeroporti di partenza in Europa per 12-14 destinazioni negli Stati Uniti.

«Possiamo guadagnare su biglietti da 99 centesimi in Europa - ha detto -. Non ogni posto sarà da 10 euro, ma serviranno anche molti posti di premium o business».

Sarà, ma viene da porsi alcune domande. Quando O’Leary acquisterà la flotta di aerei? Quando acquisirà gli slot necessari? Dove sarà l’hub per i voli oltreoceano? Significa che in futuro tutto si sposterà su Malpensa e addio Orio al Serio?

Probabilmente quello di Ryanair non è un sogno irrealizzabile, un progetto serio, ma allo stato attuale è solo un sogno. O se volete è una boutade, un bello spot promozionale, pubblicitario. E per i più scettici è uno scherzo di carnevale.

© riproduzione riservata