Martedì 03 Giugno 2014

Seriate, scintille pre-ballottaggio

Vezzoli: Non mi vendo per le poltrone

Seriate il candidato sindaco del centrodestra Cristian Vezzoli
(Foto by FotoBerg)

Si alzano i toni a Seriate in attesa del balottaggio di domenica. Dopo l’apparentamento fra Pellicano e Amaglio, Cristian Vezzoli replica con un comunicato nel quale afferma di aver «scelto la coerenza a differenza di chi si vende per le poltrone».

In un comunicato della coalizione di centro destra di Bergamo si legge: « Nei giorni scorsi si erano rincorse voci di possibili apparentamenti ma il candidato sindaco Cristian Vezzoli ha deciso di restare coerente “la coalizione, sostenuta di militanti e dai numerosi elettori, ha deciso di continuare la campagna elettorale fino al ballottaggio di domenica prossima senza cambiamenti né apparentamentì tenendo fede al proprio programma elettorale. Abbiamo voluto dare un segnale di continuità e coerenza ai nostri elettori, tenendo fermi i valori e gli obiettivi del progetto elettorale».

«Diversa invece è stata la scelta della lista civica Albatro - si legge ancora - che si è accordata con la coalizione dell’estrema sinistra di Seriate, che comprende Rifondazione Comunista e SEL. Albatro che ormai si può definire di sinistra, dopo anni di scontri con il PD in consiglio comunale, ha deciso di allearsi con la sinistra tradendo quanto dichiarato da sempre ai cittadini di Seriate, Damiano Amaglio si vantava infatti che “il progetto Albatro non è una patacca dietro la quale nascondere partiti impresentabili in quanto espressione di una diversità di metodo e di stile, per questo con i partiti discutiamo a fatica; a volte paiono fantasmi che camminano” Ancora il 23 maggio Amaglio scriveva che “per scegliere un partito oggi bisogna turarsi il naso, coprirsi gli occhi e tapparsi le orecchie” salvo, dopo pochi giorni, l’i giugno, allearsi, con estrema coerenza con Rifondazione Comunista, SEL e PD».

«Detto apparentamento, giunta solo al limite della campagna elettorale, denota attenzione alle poltrone piuttosto che ai valori ed al programma». Riferisce Cristian \/ezzoli «a questo punto i cittadini di Seriate possono scegliere se votare per la coerenza e la serìetà del centro destra o l’opportunismo dell’estrema sinistra e della pseudo lista civica Albatro che, con questa scelta, si è chiaramente connotata politicamente. Amaglio dovrà spiegare ai suoi elettori perché dopo aver sparato per cinque anni contro tutti i partiti, PD compreso, si è apparentato all’ultimo minuto con a sinistra. E’ chiaro il tentativo di rientrare in gioco svendendo valori ed idee costruite in cinque anni! Va da sé che, a questo punto, la loro credibilità è minata alla base».

Prosegue Vezzoli «mi rivolgo infine agli elettori del NCD, Seriate sul Serio e Movimento 5 Stelle per invitarli a riflettere sul nostro programma e sulla coerenza del nostro comportamento; da parte mia vi sarà un’attenta valutazione dei loro programmi e a condivisione di quei punti ritenuti interessanti ed utili per Seriate, Il voto è infatti decisivo per la nostra città in quanto i cittadini saranno chiamati a scegliere tra una coalizione unite e coerente ed un’altra fondata solo su un accordo di palazzo, meramente opportunistico, che non soddisfa gli interessi dei Seriatesi».

© riproduzione riservata