Giovedì 27 Febbraio 2014

Slot, servirà la tessera sanitaria

Sisal: no alle carte di credito

È del tutto escluso che il dispositivo del quale saranno dotate i nuovi apparecchi di intrattenimento possa consentire la lettura delle carte di credito, dato che peraltro non risulta previsto nel Decreto delle regole tecniche. Sisal lo precisa in una nota, dopo le preoccupazioni espresse dal gruppo regionale del Pd della Lombardia circa le nuove macchinette che saranno introdotte dall’anno prossimo.

Dal 2015 saranno infatti introdotte in commercio nuove slot machine che prevedono l’uso del lettore magnetico: senza la carta sanitaria, o se non si hanno 18 anni, non si potrà giocare. Ma queste macchinette non prevederanno l’utilizzo della carta di credito.

Il direttore delle Relazioni Istituzionali di Sisal, Giovanni Emilio Maggi, a conferma di quanto aveva già dichiarato nel corso dell’audizione ha sottolineato che sono in corso di definizione a cura dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli specifiche regole tecniche relative agli apparecchi di gioco di nuova generazione che dovrebbero essere introdotte a partire dal 2015. Tali regole tecniche prevedono, fra le altre cose, che ciascun apparecchio «sarà dotato di un lettore automatico, in grado di leggere almeno i codici a barre, con l’obiettivo di identificare la maggiore età del giocatore».

© riproduzione riservata