Mercoledì 12 Marzo 2014

Sottosuolo, il Comune vuole l’affitto

E Oltre il Colle resta senza benzina

Il distributore chiuso
(Foto by Andreato Foto)

Documentazione completata o non in regola? Canone d’affitto, chiesto dal Comune, legittimo o no? Sta di fatto che, nel contenzioso apertosi tra amministrazione comunale ed ex gestore della stazione di servizio, l’unica certezza è che Oltre il Colle, da 18 mesi, è senza benzina.

Tutti chiedono la riapertura, a partire dal paese, ma l’accordo tra i contendenti non c’è ancora. E a gettare benzina sul fuoco della polemica negli ultimi giorni sono state due lettere, indirizzate per conoscenza anche al prefetto di Bergamo: da un parte il sindaco Valerio Carrara che dà l’ultimatum al gestore, invitandolo entro fine mese a presentare la documentazione, a suo parere, mancante; dall’altra il gestore Marcello Tiraboschi che, nella risposta di tre giorni fa, dice di essere in regola e di attendere solo dal Comune l’autorizzazione finale per poter aprire.

La stazione di servizio è chiusa dall’estate 2012, causa un contenzioso, poi risolto, tra il gestore Tiraboschi e la società che forniva il carburante. Il paese resta dunque senza benzina e deve rifornirsi a Serina, distante circa sei chilometri. I serbatoi – sostiene il sindaco – sono su terreno comunale: il gestore ha solo un diritto di superficie ma non del sottosuolo. Serve una dichiarazione di non inquinamento, ma il Comune chiede poi anche un canone d’affitto.

Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 12 marzo

© riproduzione riservata