Martedì 04 Marzo 2014

Telgate, furto ai danni del Comune:

due kosovari arrestati dei carabinieri

Carabinieri
(Foto by Cesni Foto)

Due kosovari sono stati arrestati per furto ai danni del Comune di Telgate nella notte tra lunedì 3 e martedì 4 marzo. A bloccarli i carabinieri di Grumello del Monte che stavano controllando il territorio e hanno fermato in tempo i due delinquenti.

È stato il sindaco di Telgate, Diego Binelle, a telefonare in redazione per raccontare l’accaduto e per ringraziare sia i carabinieri di Grumello del Monte, in primis l’appuntato scelto Zera, per la loro efficienza, sia la protezione civile e il suo responsabile Ravelli per essersi subito messi a disposizione.

Tra mezzanotte e mezza e l’una i malviventi hanno preso di mira la piazzola ecologica di Telgate in via per Palazzolo. Hanno messo fuori uso una telecamera di sorveglianza e per entrare hanno divelto la rete di recinzione puntando subito sul magazzino. Rotte due porte, si sono impossessati di vari attrezzi che il Comune utilizza per i vari lavori e la manutenzione (decespugliatore, seghe, pompe, gruppi elettrogeni, trapani...), di due taniche di carburante e li hanno accatastati fuori in strada.

Probabilmente i ladri stavano attendendo qualche complice con un mezzo di trasporto, ma sono stati sorpresi e arrestati dai carabinieri di Grumello del Monte che erano in pattugliamento. I due kosovari sono stati processati stamattina in direttissima: F. F., 24enne residente a Telgate, ha negato, A. A., 31enne residente a Cavernago, non ha proferito parola. Tutti e due agli arresti domiciliari e processo rinviato al 13 marzo.

Il sindaco di Telgate, avvertito dai carabinieri, ha allertato la locale protezione civile che, con grande senso civico, si è subito messa al lavoro per recuperare la refurtiva e per sistemare la recinzione e le due porte del magazzino rotte dai malviventi, in modo che la piazzola ecologica sia agibile senza nessun problema.

© riproduzione riservata