Tentano la truffa dello specchietto
Denunciati dai carabinieri

Hanno tentato l’ormai celeberrimo «trucco dello specchietto», un classico, ma questa volta è andata male: i carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Bergamo e i colleghi di Curno, li hanno sorpreso in azione e denunciati.

Tentano la truffa dello specchietto Denunciati dai carabinieri

Hanno tentato l’ormai celeberrimo «trucco dello specchietto», un classico, ma questa volta è andata male: i carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Bergamo e i colleghi di Curno, li hanno sorpreso in azione .

Due siciliani, un uomo del 1997 e una donna del 1993, nella mattinata di mercoledì 9 settembre, sono stati denunciati a piede libero per truffa in concorso. I carabinieri li hanno sorpresi a bordo di un’Alfa Romeo MiTo di colore grigio mentre in via per Curnasco, a Bergamo, stavano bloccando una donna alla guida di un’altra autovettura, accusandola di aver urtato e danneggiato lo specchietto del loro veicolo e pretendendo la liquidazione immediata della somma corrispondente al presunto danno.

La donna, benché non vi fosse stato in realtà alcun sinistro, viste le richieste insistenti, stava per consegnare 100 euro in contanti, ma tutto è stato interrotto dall’arrivo dei carabinieri. I due si sono dati alla fuga ma sono stati raggiunti e fermati. Poco prima a Treviolo avevano tentato la medesima truffa, fallita dinnanzi al rifiuto di una ragazza di Curno di versare quanto richiesto. All’interno della loro auto sono stati trovati 50 euro in contanti e dei sassi, utilizzati verosimilmente per simulare la rottura dello specchietto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA