Mercoledì 05 Marzo 2014

Trova un buono del tesoro del 1991

10 milioni di lire: valgono 25mila €

Il buono del tesoro del 1991

Ha ritrovato, in una vecchia libreria, un cofano contenente alcune fotografie ed alcuni documenti tra i quali un Buono del Tesoro del valore di 10 milioni di lire risalente al 1991. Protagonista un operatore ecologico - Marcello Bruno, 40 anni di Bergamo - che si è rivolto ad Agitalia per la stima del titolo: 25mila euro.

Il giovane durante alcuni lavori di ristrutturazione della casa di Bergamo donatagli dalla seconda moglie del padre (deceduta con quest’ultimo senza eredi in un incidente stradale avvenuto nel 1995), ha ritrovato il Buono del Tesoro del valore di 10 milioni di lire.

Il titolo è stato fatto stimare da un nostro consulente contabile il quale ha stimato un valore monetario attuale, tra interessi, rivalutazione e capitalizzazione, di circa 25mila euro.

L’uomo ha conferito mandato all’ufficio legale Agitalia per agire al fine del recupero della somma presso Bankitalia ed il Ministero delle Finanze obbligati in solido ad “onorare” tutti i debiti esistenti anche prima dell’avvento della Repubblica Italiana.

Nel frattempo è stata avviata anche la procedura di mediazione tornata obbligatoria a seguito delle recenti riforme normative.

Per informazioni relative alla riscossione dei libretti bancari o dei buoni postali scaduti è sufficiente scrivere alla Associazione all’indirizzo agitalia@virgilio.it per ricevere telematicamente e gratuitamente tutte le informazioni necessarie, ovvero si può visitare il sito www.agitalia.info dove nella sezione “domande frequenti” viene spiegato come fare per riscuotere i vecchi titoli bancari e postali.

© riproduzione riservata