Ucciso con la fidanzata a Kabul La salma di Abati è ad Alzano

Ucciso con la fidanzata a Kabul
La salma di Abati è ad Alzano

Nel pomeriggio del 23 maggio il corpo di Alessandro Abati, consulente di 47 anni morto nell’attacco talebano del 13 maggio in Afghanistan, è stato portato nella casa di Alzano. I funerali si terranno lunedì 25 maggio alle 15.

La salma di Abati era arrivata in Italia giovedì 21 maggio, alle 22,45, all’aeroporto di Malpensa con un volo da Kabul ed era stata scortata dai carabinieri del Ros di Milano fino all’istituto di medicina legale. L’autopsia è stata effettuata venerdì dall’équipe dell’anatomopatologa Cristina Cattaneo, la stessa che si è occupata dell’autopsia di Yara Gambirasio.

La salma di Abati è arrivata ad Alzano

La salma di Abati è arrivata ad Alzano

L’esperta è stata nominata dal sostituto procuratore di Roma Francesco Scavo, che si occupa delle indagini. Come accade per ogni vicenda giudiziaria che riguarda italiani all’estero è infatti la procura di Roma ad aprire un fascicolo.


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 24 maggio

© RIPRODUZIONE RISERVATA