Lunedì 02 Giugno 2014

Un’anziana azzannata da un cane

Zogno, i residenti: è sempre libero

L’anziana è stata aggredita in prossimità del cartello «Stabello»

Una bambina e una donna sono state ricoverate ieri dopo essere state morse da due cani. È stata ricoverata al «Papa Giovanni XXIII» una settantenne residente a Stabello di Zogno. Un cane di grossa taglia ha infatti attaccato l’anziana signora mentre passeggiava lungo il sentiero che conduce in località Pratomano, domenica 1° giugno poco dopo le 14.

Non era la prima volta che la donna - L. R., - passava lungo quel sentiero: poco più avanti, infatti, possiede una baita. In diverse occasioni, invece, era stata segnalata la pericolosità del pastore bergamasco che l’ha aggredita, ancora una volta lasciato libero. Ieri l’animale ha attaccato la donna più volte, sia al torace che alla spalla, facendo poi cadere a terra l’anziana signora. Ad aiutare la donna a divincolarsi dal pastore bergamasco, è stato il marito che era pochi passi più avanti.

E in paese a Zogno ora c’è la preoccupazione che l’animale possa nuovamente attaccare altri passanti. Spiega un residente: «Lo lasciano sempre libero, in diverse occasioni abbiamo segnalato al proprietario la pericolosità. Sono anni che si ripete questa situazione, nonostante le lamentele oggi è successo quello si poteva benissimo prevenire».

È ricoverata al «Papa Giovanni XXIII» di Bergamo anche la bambina, di due anni, morsicata da un cane domenica attorno alle 12,20 in via Alpe Corte, presso il laghetto di Valcanale, in comune di Ardesio. La piccola era in gita con i genitori e un gruppo di amici, tutti provenienti da Milano. È qui che la piccola è stata aggredita dall’animale di proprietà di uno degli amici, che l’ha azzannata causandole ferite non gravi a una guancia.

Leggi di più su L’Eco di Bergamo del 2 giugno

© riproduzione riservata