Sabato 30 Novembre 2013

Viaggio nella carrozza gelata

per il pendolare Del Tenno

Pendolari sul treno Bergamo-Milano

Il biglietto da 5,30 euro per la corsa Bergamo-Milano in mano e un piumino blu con il collo alto per proteggersi dal freddo e nascondere il viso. Si è presentato così, venerdì mattina 29 novembre alle 7,32 alla stazione di Bergamo, l’assessore regionale alle Infrastrutture e mobilità, Maurizio Del Tenno.

L’esponente della Giunta lombarda è salito sul treno 2606 in incognito, assieme agli ignari pendolari bergamaschi che ogni mattina si recano a Milano per lavoro o per studio. Per verificare le effettive carenze del servizio Del Tenno ha deciso di effettuare una serie di viaggi in incognito e poi, tra un paio di settimane, tirerà le somme.

Da tempo, infatti, l’assessore è in pressing sia su Trenord che Rfi per il miglioramento del servizio, e non ha mai nascosto la sua insoddisfazione per i livelli attuali. Dunque intende «toccare con mano» i disagi dei pendolari. La scelta di partire da Bergamo dimostra che l’assessore ha ben presente la forte situazione di criticità nella nostra provincia.

La decisione di salire sul treno 2606 è stata presa giovedì sera alle 20, in modo da evitare fughe di notizie. E il mancato preavviso non ha nemmeno consentito interventi dell’ultimo minuto per sistemare le carrozze. L’assessore ha fatto un giro tra i vagoni del 2606 e ha potuto verificare che sul treno sono state ripristinate sei carrozze, dopo che per un paio di settimane Trenord aveva ridotto a cinque vetture il convoglio. Comunque in due delle sei carrozze non funzionava il riscaldamento e Del Tenno ha scelto di sedersi proprio in una di queste. Il convoglio con a bordo Del Tenno è viaggiato tranquillo e arrivato puntuale a Milano centrale senza un caos disumano.

© riproduzione riservata