Martedì 19 Novembre 2013

Almé, investito da un’auto

muore un pensionato di 88 anni

L’investimento mortale a Villa d’Almè
(Foto by Andreato)

Tragedia della strada ad Almé. Un uomo - Alessandro Cefis, 88 anni, resisdente in paese - è stato investito e ucciso da una Volkswagen Golf mentre stava attraversando l’ex provinciale «Bergamo-Villa d’Almè» all’altezza del bar Milesi, in via Italia.

L’incidente è accaduto questo pomeriggio attorno alle 14.30

Ancora incerta la dinamica della disgrazia nella quale ha perso la vita l’anziano signore. Sul luogo dell’accaduto i carabinieri del 112 di Zogno e della stazione di Villa d’Almè, un’ambulanza, oltre all’elisoccorso, ma ogni soccorso si è riveklato vano: l’uomo era morto già morto.


Alessandro Cefis, 88 anni, conosciuto a Villa d’Almè con il nome di Piero, ieri pomeriggio aveva deciso di raggiungere ad Almè lo studio del suo medico per fare il vaccino antinfluenzale, ma non è arrivato poiché nell’attraversare la strada è stato travolto da una «Golf» guidata da un uomo .L’anziano dopo aver parcheggiato la sua Fiat Panda nelle vicinanze dello studio medico ha iniziato ad attraversare la provinciale sulle strisce pedonali, e improvvisamente è stato travolto. Il guidatore dell’auto sotto choc si è fermato e ha soccorso il Cefis, allertando anche il 112. La salma del Cefis è stata composta nella piccola chiesa dedicata alla Madonna Addolorata adiacente alla Parrocchiale. Il funerale si terrà giovedi alle 15. L’uomo abitava a Villa d’Almè in via Torquato Tasso, era vedovo dal 2005. Aveva lavorato come muratore operaio.

© riproduzione riservata