Martedì 09 Marzo 2010

Crisi: crescono le ore di Cigs
Più di 2,3 milioni di ore: record

Dopo i dati della mobilità ora anche quelli sulla cassa integrazione giungono ad accrescere la preoccupazione per i livelli occupazionali della nostra provincia. Lo rileva la Cgil bergamasca in un comunicato a firma di Orazio Amboni in cui si legge che «l'Inps ha infatti reso pubblici i dati delle ore di cassa integrazione autorizzate nel mese di febbraio. Per Bergamo 3.648.836 ore, meno di gennaio (erano 4,4 milioni di ore) ma +405% rispetto al mese di febbraio 2009».

«Il dato più preoccupante - continua Amboni - è però il forte aumento delle ore di cassa integrazione straordinaria (Cigs): nel mese di febbraio si è superata la cifra, mai raggiunta finora, di 2 milioni di ore; per l'esattezza 2.372.936 ore (+732% rispetto a febbraio 2009) di cui 2.032.042 ore per gli operai (+707%) e 340.894 per gli impiegati (+921%)».

«Nel dato di febbraio, pertanto - conclude Amboni -, ha un peso maggioritario la cassa integrazione straordinaria (65%) che è l'indicatore più allarmante di situazioni di crisi, come già evidenziato dai dati analitici pubblicati dai metalmeccanici della Fiom Cgil».

m.sanfilippo

© riproduzione riservata