Martedì 02 Novembre 2010

Fonti rinnovabili e risparmio
Al via la Settimana per l'energia

Mancano ormai pochi giorni all'avvio della seconda edizione della Settimana per l'Energia, la grande manifestazione dedicata al risparmio energetico e alle fonti rinnovabili che intende coniugare, attraverso la diffusione delle buone prassi, il miglioramento della qualità della vita con il concetto della sostenibilità ambientale e dello sviluppo economico dell'economia bergamasca nel suo complesso. Un unico grande evento promosso dall'Associazione Artigiani, quest'anno con la collaborazione di Confindustria Bergamo, che vede il coinvolgimento dei principali soggetti politici, sociali ed economici del territorio partendo da Provincia e Comune di Bergamo, Università di Bergamo, Ordine degli Ingegneri, Imprese & Territorio, Cea - Centro di etica ambientale, Servitec, Ance e Progetto Fa.S.E. Un'unica e grande rappresentanza che, sui temi ambientali, discuterà di strategie di riqualificazione e cercherà di promuovere azioni di filiera condivise, nel rispetto degli obiettivi della politica energetica europea.

Teatro della manifestazione, in programma dall'8 al 14 novembre, Bergamo e diverse location della nostra provincia, da Sotto il Monte a Treviglio, da Brembilla a Clusone, da Dalmine ad Alzano Lombardo ad ospitare sette giorni di eventi, congressi, seminari e workshop sul tema del risparmio energetico e delle fonti rinnovabili con l'obiettivo di diffondere la cultura del consumo responsabile, approfondire le tematiche sull'utilizzo delle fonti rinnovabili, sviluppare gli aspetti tecnici e normativi della green economy, riflettendo inoltre sulle potenzialità occupazionali offerte dal settore. Un appuntamento, divenuto ormai irrinunciabile, che rappresenta uno stimolo e un invito ad un continuo rinnovamento per arrivare a consolidare un vero e proprio modus operandi, non solo per le associazioni e le istituzioni chiamate a definire le politiche energetiche, per le imprese e i singoli cittadini, ma anche per i numerosi sponsor che hanno accettato di buon grado di essere parte di questo emblematico evento, perché la responsabilità verso l'ambiente è di tutti. In questo senso gli enti promotori confermano il proprio ruolo di punto di riferimento per le imprese e di interlocutori privilegiati delle Amministrazioni del territorio, proponendosi come guida per accompagnare le imprese dentro e oltre le nuove sfide eco-energetiche.

La sfida della green economy - Gli incontri della Settimana approfondiranno tematiche di stretta attualità per gli imprenditori che puntano a qualificare e riqualificare la propria impresa cavalcando le opportunità offerte dalla green economy, un settore che, nonostante il periodo di incertezze economiche in generale, continua ad offrire ampie possibilità di business, sviluppo e “riconversione”. A confermare questo assunto i dati forniti dal centro studi di Confartigianato: nell'anno 2009, mentre il totale delle imprese italiane è sceso dello 0,7%, il numero d'imprese operanti nel settore energia è cresciuto del 26,1%, (pari a 902 unità). Una sfida, quella della green economy, che può essere giocata anche a livello occupazionale. Da un recente studio presentato da Greenpeace e dall'European Renewable Energy Council sulla riduzione delle emissioni di CO2 e crescita economica nei prossimi decenni emerge che, entro il 2030 in Europa, sarà possibile creare nel settore della green economy ben 12 milioni di posti di lavoro. Di questi, 8,5 milioni solo nelle energie rinnovabili. I dati sono incoraggianti e dicono che, nei prossimi anni, il margine di incremento occupazionale potrebbe subire una crescita davvero significativa. Ad oggi gli occupati diretti e indiretti nei diversi comparti delle rinnovabili sono solo 2,4 milioni, a fronte di 8,7 del settore energetico a livello mondiale.

Venti eventi - L'edizione 2010 della Settimana per l'Energia fa già segnare grandi attese e si pone come un impegno di alta qualità e di estremo interesse non solo per i partner coinvolti ma per tutto il territorio. Sono venti gli eventi tra convegni, seminari, mostre e workshop in programma nei prossimi giorni, con la previsione della partecipazione di quasi 140 relatori tra docenti universitari, esperti in tematiche del risparmio energetico e fonti rinnovabili, esponenti del mondo politico ed economico, per oltre 60 ore di approfondimenti, realizzati grazie alla collaborazione e al sostegno di quasi 50 soggetti tra partner tecnici, patrocini e sponsor. Tutti gli incontri della Settimana per l'Energia sono a ingresso libero e gratuito. Per questioni organizzative è bene registrare la propria presenza ai convegni d'interesse su www.settimanaenergia.it, il sito dedicato alla manifestazione, in costante aggiornamento, sul quale è possibile consultare il programma dettagliato e la rassegna stampa della Settimana. Per ogni informazione è inoltre operativa la Segreteria organizzativa (tel. 035 274327, e-mail: [email protected]). Il bilancio della prima edizione si è chiuso con 16 eventi in calendario, oltre 40 ore di interventi e 80 relatori. Sono state complessivamente 2.500 le presenze registrate.

Il convegno inaugurale - L'incontro di apertura della manifestazione, lunedì 8 novembre, sarà dedicato al tema “Quale politica energetica per lo sviluppo e la competitività del sistema Paese?” con l'obiettivo di mettere a confronto, grazie all'intervento di autorità e rappresentanti delle istituzioni, le politiche energetiche nazionali e regionali a sostegno della competitività del sistema Italia. Ai saluti di benvenuto del presidente dell'Associazione Artigiani Angelo Carrara e del presidente di Confindustria Carlo Mazzoleni, seguiranno i saluti e le relazioni istituzionali dei rappresentanti del Governo, della Regione, della Provincia, del Comune e dell'Università di Bergamo. Ospiti d'eccezione il ministro dell'ambiente Stefania Prestigiacomo e il presidente nazionale di Confartigianato Giorgio Guerrini, i cui attesi interventi concluderanno la mattinata. I lavori saranno introdotti dalle relazioni tecniche di Antonio Perdichizzi dell'Università di Bergamo e di Enrico Quintavalle del centro studi Confartigianato nazionale. Spazio quindi alla tavola rotonda, moderata dal direttore de “L'Eco di Bergamo” Ettore Ongis, con il sottosegretario allo Sviluppo Economico on. Stefano Saglia, l'Assessore regionale all'Ambiente, Energia e Reti Marcello Raimondi, il componente del Comitato Tecnico Energia Confindustria Agostino Conte, il presidente del Consiglio Nazionale degli Ingegneri Giovanni Rolando, il presidente di Assilea (Associazione Italiana Leasing) Maurizio Lazzaroni e il presidente del CEA don Francesco Poli.

I programmi degli altri eventi - La giornata di lunedì ha in programma altri due convegni; nel pomeriggio, a Bergamo nella sede dell'Ordine degli Ingegneri, sarà affrontato l'annoso tema del nucleare in Italia e di un suo possibile dialogo con le altre forme di energia sostenibile, mentre in serata, a Sotto il Monte, si tratterà, con l'intervento della Direzione Expo 2015 e in collaborazione con Confartigianato Lombardia, di “Expo 2015 l'occasione per uno sviluppo efficiente delle risorse”. Diversi e trasversali gli argomenti che, nel corso della Settimana, saranno approfonditi e che, sempre coniugando il concetto della sostenibilità, riguarderanno: nuove frontiere dell'abitare (presso la sede Ance); le opportunità dei collettori solari termici (Servitec); reti di impresa e fonti rinnovabili (Associazione Artigiani); due workshop su aspetti normativi e fiscali delle nuove fonti di energia pulita (Confindustria Bergamo); impiego di biomasse e biocombustibili per la produzione di energia (Associazione Artigiani); riqualificazione degli edifici ai fini del risparmio energetico (Scuola Primaria di Clusone); i vantaggi di un sistema di gestione dell'energia organizzato secondo UNI EN 16001 (Confindustria Bergamo); strategie di intervento sugli edifici esistenti per il miglioramento delle prestazioni energetiche (Associazione Artigiani); il nuovo Conto Energia (Auditorium BCC di Treviglio); le iniziative delle amministrazioni locali in materia energetica con il “Patto dei Sindaci” (presso Borsa Merci a Bergamo). Da segnalare, a questo proposito, venerdì 12 sera a Brembilla un altro incontro sul tema, dove sarà presentato il caso della Comunità montana Valle Brembana. Sempre venerdì 12 due incontri su micro generazione da idroelettrico (Confindustria Bergamo) e su caldaie e impianti termici (Associazione Artigiani). La giornata di sabato 13 novembre, sarà invece dedicata ai macrotemi della responsabilità sociale dell'impresa e della sostenibilità ambientale. Si comincia la mattina a Bergamo (Associazione Artigiani) con il convegno su “Sostenibilità ambientale e responsabilità sociale d'impresa” per terminare ad Alzano Lombardo (Stabilimento Pigna) con l'incontro su “Progetto Fa.S.E. per una vetrina permanente dell'energia: case study per la formazione della comunità sostenibile della Valle Seriana” che vedrà l'intervento prestigioso di Woodrow W. Clark economista che, grazie ai suoi studi sulla sostenibilità ambientale, ha ricevuto nel 2007 - insieme ad Al Gore - il premio Nobel per la Pace.

Arte e golosità - La Settimana per l'Energia è anche arte, cultura e golosità, a partire dai cadeau realizzati per i relatori dei numerosi convegni. I maestri del gruppo Orafi dell'Associazione Artigiani hanno realizzato, come già lo scorso anno, 15 medaglie, pezzi unici in argento, sul tema dell'energia che, direttamente dalle mani dei singoli cesellatori che le hanno realizzate, verranno consegnate in dono alle autorità al termine degli eventi. Inoltre il Consorzio pasticceri Capab, aderente all'Associazione Artigiani, donerà per la manifestazione più di un centinaio di torte S.Alessandro, rigorosamente preparate secondo la nuovissima ricetta ideata e registrata negli scorsi mesi dal Consorzio in occasione della festa del nostro patrono. Anche questi gustosi dolci verranno destinati come cadeau a tutti i relatori e saranno offerti ai partecipanti in occasione dei diversi coffe break nel corso della manifestazione. Importante evento collaterale della manifestazione sarà anche quest'anno l'appuntamento con le creazioni del pittore Luigimaurizio Assolari, che esporrà la propria collezione, mirata alla valorizzazione degli aspetti “artistici” dell'energia intesa in tutte le sue espressioni, dal titolo “Residui di energia” in mostra dal 13 al 28 novembre nello Spazio Viterbi del Palazzo della Provincia.

Materiali verdi e km zero La cura per la sostenibilità e il rispetto dell'ambiente ha caratterizzato, laddove possibile, tutte le scelte compiute nelle fasi organizzative della Settimana per l'Energia. Depliant e cartoline promozionali sono stati realizzati in carta ecologica, al 100% riciclata, prodotta in Italia secondo le più severe normative europee in materia di tutela dell'ambiente, sbiancata senza l'utilizzo di cloro e acidi dannosi. Gli spostamenti dei relatori avverranno a bordo di “auto ibride” (una gamma di autovetture che riduce le emissioni di CO2 fino al 46%) gentilmente messe a disposizione dalla Concessionaria Lexus Livio Cella Team. I buffet dei vari convegni saranno a Km zero: verranno offerti principalmente prodotti tipici del territorio con il coinvolgimento di realtà formative della provincia come l'Istituto Alberghiero di San Pellegrino.

Per ulteriori informazioni consultare il programma completo sull'apposito sito http://www.settimanaenergia.it

a.ceresoli

© riproduzione riservata