Lunedì 05 Settembre 2011

Alla Trocellen di Osio Sopra
2 ore di sciopero per 4 giorni

Sarà sciopero, da martedì a venerdì, alla Trocellen Italia spa di Osio Sopra: per due ore al giorno, quelle di fine turno, i lavoratori incroceranno le braccia contro la decisione della casa madre che ha sede in Germania di chiudere lo stabilimento orobico.

Una procedura di mobilità è stata aperta il 26 agosto per 60 persone, 43 nel sito di Caponago, in provincia di Monza e Brianza, e 17 ad Osio, dove in totale lavorano 34 persone. Per i lavoratori restanti si prevede il trasferimento fuori provincia. Delle intenzioni del gruppo, fornitore di polietilene espanso reticolato, si è già discusso in un incontro nella sede di Assolombarda a Milano il 1° settembre. Un nuovo confronto è in programma lunedì prossimo e già fissato è anche quello del 19 settembre.

«Respingiamo con forza sia le modalità di comunicazione (cioè un semplice avviso appeso in bacheca) sia la sostanza della decisione di Trocellen di chiudere lo stabilimento di Osio Sopra, fino a ieri strategico per il segmento del gruppo che opera nell'automotive» hanno spiegato Ezio Acquaroli della Filctem-Cgil e Luciano Bartolommei di Femca-Cisl di Bergamo. «Oggi ci troviamo a dovere affrontare un improvviso cambio di strategia: si decide di portare le produzione fuori dal Paese. Per noi e per i lavoratori è inaccettabile».

a.ceresoli

© riproduzione riservata