Mercoledì 28 Settembre 2011

Sciopero Fonderia Augusta:
le precisazioni dell'azienda

Fonderia Augusta: gli operai scioperano durante un corso di formazione. La rivendicazione? Un aumento dei premi di produzione fissi e un anticipo non concordato di 500 euro sul premio di risultato sull'anno 2011 da erogare subito a ogni dipendente per evitare ulteriori proteste (sciopero e blocco del lavoro straordinario), in corso da mercoledì 21 settembre 2011.

Gli operai della Fonderia Augusta srl in data odierna hanno proclamato: il blocco del lavoro straordinario; uno sciopero di 3 ore nel pomeriggio di oggi stesso; uno sciopero di 2 ore, una alla mattina e una al pomeriggio, nei giorni di giovedì 29 e venerdì 30 settembre.

Già la scorsa settimana c'è stato il blocco degli straordinari e uno sciopero di due ore (una la mattina e una il pomeriggio) nei giorni di mercoledì 21, giovedì 22 e venerdì 23 settembre 2011.

La prima rivendicazione: la richiesta di un aumento dei premi di produzione fissi.

La situazione attuale
: i premi di produzione in misura fissa, aggiuntivi alla normale retribuzione contrattuale, già presenti nella retribuzione dei lavoratori della Fonderia Augusta ammontano a € 816,46 cui va aggiunta l'incidenza sugli istituti indiretti (tredicesima, ferie, malattia etc) e differiti (TFR).

La posizione dell'azienda
: consideriamo la richiesta anacronistica sia dal punto di vista formale che sostanziale, soprattutto oggi. I premi di produzione fissi, rappresentano, infatti, un aumento del costo del lavoro e non hanno agevolazioni quali la decontribuzione e la detassazione; in contrasto con il Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro e con l'Accordo Interconfederale 15/04/2009 che disciplina la contrattazione di secondo livello che prevede aumenti salariali legati al raggiungimento di obiettivi di produttività, qualità, efficienza, efficacia ai fini del miglioramento della competitività dell'azienda. Lo stesso accordo prevede un premio variabile non predeterminato in misura fissa.

La seconda rivendicazione: la richiesta di 500 euro per ciascun lavoratore per evitare proteste (sciopero, blocco del lavoro straordinario) da erogare immediatamente nella veste di anticipo sul premio di risultato dell'anno 2011, premio che non è stato discusso e concordato.

La situazione attuale: l'azienda ha dimostrato la sua disponibilità all'istituzione di un premio variabile legato ai risultati aziendali dal 2012, per il 2011 si è riservata di valutare la possibilità di erogazione alla fine dell'anno in base ai risultati economici.

La posizione dell'azienda: la richiesta dei lavoratori è anomala in un periodo di crisi che ha interessato anche la Fonderia Augusta. Il lavoro oggi è assicurato per i prossimi due mesi da commesse con consegna urgente, vincolante per il mantenimento dei clienti: lo sciopero è un atteggiamento che compromette tutto ciò. L'azienda si rammarica che la proclamazione delle 3 ore di sciopero coincida con il corso di formazione per Preposti, tenuto da un avvocato esperto in materia e organizzato per oggi, mercoledì 28 settembre, in adempimento alle norme di Legge sulla Sicurezza.

m.sanfilippo

© riproduzione riservata