Martedì 02 Ottobre 2012

Confindustria e Popolare:
ecco i prestiti a km zero

Arrivano i prestiti a chilometri zero. Li ha annunciati all'assemblea di Confindustria Bergamo il presidente Carlo Mazzoleni davanti alle 700 persone riunite sotto il capannone di Casa Dalmine, lo spazio conferenze all'interno di Tenaris Dalmine, luogo simbolo del manifatturiero con tutti «gli ingredienti del nuovo», dall'apertura al mondo all'innovazione.

«C'è una buona notizia - ha detto Mazzoleni nel suo discorso -. Bergamo avrà i suoi bond del territorio e Confindustria Bergamo investirà per finanziare le imprese bergamasche con tassi che avranno come tetto 1 o 2 decimali sopra il tasso di inflazione, riducibili per le imprese con miglior rating o maggiori garanzie, ad esempio attraverso il nostro Confidi Lombardia».

L'iniziativa è promossa con la Banca Popolare di Bergamo (gruppo Ubi), che ha già portato avanti un progetto simile a Varese. Per Bergamo i dettagli tecnici si stanno definendo. A grandi linee, si tratterà di una raccolta sul territorio, con Confindustria che farà da investitore capofila, con una cifra attorno al milione di euro.

Le risorse saranno poi dedicate a finanziare iniziative del territorio, imprenditoriali in primis. Si riannodano così i fili di un dialogo fra banche e imprese che negli ultimi anni ha incontrato più di un ostacolo. Si stimano finanziamenti fino a 20 milioni.

Leggi tutti i dettagli su L'Eco di Bergamo del 2 ottobre

r.clemente

© riproduzione riservata