Stato di calamità in agricoltura
La Regione avvia l'istruttoria

La Regione Lombardia ha avviato un'istruttoria per verificare se lo stato di calamità presupponga il riconoscimento dello stato di crisi da parte del ministero. «Ci auguriamo - ha detto l'assessore regionale - che il governo faccia la sua parte».

Stato di calamità in agricoltura La Regione avvia l'istruttoria

La Regione Lombardia ha avviato un'istruttoria per verificare se lo stato di calamità attuale presupponga il riconoscimento dello stato di crisi da parte del ministero delle Politiche agricole. «Ci auguriamo - ha detto l'assessore regionale all'Agricoltura - che il governo faccia la sua parte».

«Non appena noi avremo completato la fase istruttoria attendiamo una risposta dal governo, a cui spetta l'atto finale del riconoscimento dello stato di calamità».

I territori che hanno chiesto, attraverso le associazioni di categoria, il riconoscimento dello stato di calamità sono quelli di Mantova, Cremona e Bergamo.

L'assessore regionale è intervenuto alla luce della difficile situazione che si è creata nelle aziende agricole per l'eccessiva piovosità.

© RIPRODUZIONE RISERVATA