Venerdì 16 Ottobre 2009

Camera di Commercio, Prati
è il nuovo segretario generale

Emanuele Prati è il nuovo segretario generale «in pectore» della Camera di commercio di Bergamo: lo ha designato la Giunta di largo Belotti che invierà la pratica a Roma: sarà infatti il ministero dell'Industria con apposito decreto a nominarlo ufficialmente. Già vice segretario attuale, Prati succede a Carlo Spinetti che lascerà a fine mese per raggiunti limiti di età dopo 11 anni da segretario generale e 47 complessivi passati all'interno dell'ente bergamasco.

I tre candidati rimasti in gara dopo la selezione compiuta dall'apposita Commissione erano i due vice segretari generali della Camera di Bergamo Emanuele Prati e Giovanni Capelli, mentre l'unico a contrastare fino all'ultimo il duo di casa è stato il vice segretario della Camera di commercio di Reggio Emilia Francesco Tumbiolo. Dopo i tre colloqui finali, la commissione ha stilato un'ulteriore graduatoria dei tre, portando i risultati in Giunta che ha quindi provveduto alla designazione di Emanuele Prati, per poi affidarsi all'ufficialità del ministero (passaggio che è poco più che una formalità) entro un mese: difficile a questo punto che arrivino reclami come in passato.

Nato a Piacenza 52 anni fa, sposato con un figlio, Emanuele Prati si è laureato in Giurisprudenza all'Università di Parma. Appassionato di caccia e di sport (ama andare a correre ed è tifoso dell'Albinoleffe), è approdato alla Camera di commercio nel giugno del 1996, vincendo il concorso per il posto di vicesegretario generale. Prima aveva lavorato al Tribunale di Bergamo come direttore della Cancelleria (1985-96), mentre dal 1995 al 2009 è stato anche giudice tributario presso la Commissione Tributaria provinciale di Bergamo.

e.roncalli

© riproduzione riservata