Dalla Gran Bretagna a Martinengo La Rocca va al Pitti con Jeff Griffin
1FLavio Forlani con un capo Griffin; 2 Una giacca della nuova collezione di Jeff Griffin; 3. Un capo Serio, marchio dell’azienda La Rocca di Martinengo

Dalla Gran Bretagna a Martinengo
La Rocca va al Pitti con Jeff Griffin

A Firenze per la prima volta con il marchio Jeff Griffin di cui è produttore e licenziatario.Cresce «Serio», griffe di proprietà dell’azienda

Per La Rocca di Martinengo quello del 13 gennaio sarà il primo Pitti Immagine, e la manifestazione di Firenze arriverà dopo il British Fashion Council di Londra e prima del Men di Parigi, altre due iniziative fieristiche legate al mondo della moda maschile.

Un capo di Jeff Griffin

Un capo di Jeff Griffin

Scelte strategiche per l’azienda di Flavio Forlani che spinge sul marchio inglese che produce e che ha in licenza da ormai un anno: Jeff Griffin. Il brand britannico, è già noto in Nord Europa e nell’Est asiatico, è collegato al suo creatore che gli dà il nome, stilista eclettico originario del Devon e di fama internazionale anche per le sue collaborazioni negli anni passati con brand mondiali, da Kenzo a Converse, da Hugo Boss a Mandarina Duck.

Ora La Rocca, che è licenziataria mondiale di Griffin, presenta la nuova collezione autunno/inverno, prodotta proprio nella Bassa Bergamasca: «Made in Italy nella realizzazione, filosofia anglosassone nello stile, considerando che Jeff ha un gusto molto nordico e cosmopolita nell’intendere i suoi capi» spiega Forlani. Uno stile sportswear quello di Griffin, che è poi la forza de La Rocca, azienda di famiglia nata nel 1959 con la produzione di impermeabili e finita per realizzare per conto terzi linee outdoor dai materiali e dalle lavorazioni altamente tecnologiche. «Continua e si rafforza la nostra attività per Armani, e in particolare per il suo marchio EA7, così come per la casa di moda Fendi: per questo brand da questa stagione ci occupiamo anche della linea sportiva uomo».

Un capo «Serio»

Un capo «Serio»

Con anche un altro progetto stilistico che proprio in febbraio vedrà la sua evoluzione: «Con il designer Moreno Ferrari abbiamo dato vista a Serio, marchio di moda uomo: dopo un primo capospalla che è stato presentato in Triennale due anni fa, molto acclamato per la sua filosofia urbana, per i dettagli in carbonio e la mancanza di cuciture a vista nel suo stile contemporaneo – spiega ancora Flavio Forlani -, ora il lancio di una vera e propria collezione con 5 modelli uomo, dove presentiamo anche una field jacket e la rivisitazione dell’impermeabile classico, una sorta di ritorno alle origini per questa azienda che ha appena compiuto 55 anni».


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 2 gennaio
Fabiana Tinaglia Giornalista de L'Eco di Bergamo

© RIPRODUZIONE RISERVATA