Giovedì 19 Gennaio 2012

Economia e sviluppo sostenibile
Marcegaglia e Camusso con Italcementi

L'Italia è in grado di rimettere l'economia reale al centro di un modello di sviluppo sostenibile? È da questo interrogativo, e con l'obiettivo di discutere come riaffermare la competitività del Paese, che partiranno i lavori del convegno annuale organizzato dalla Fondazione Italcementi per il 21 gennaio.

Un appuntamento che quest'anno, alla Fiera di Bergamo, coinvolgerà due dei principali attori coinvolti quotidianamente nel dibattito economico-politico sui temi del lavoro e dell'impresa: la presidente di Confindustria Emma Marcegaglia e la segretaria confederale della Cgil, Susanna Camusso. Dopo l'apertura dei lavori da parte del presidente della Fondazione Italcementi Carlo Pesenti, Giovanni Giavazzi, a presentare analisi e punti di vista ci saranno docenti come Giorgio Barba Navaretti, dell'università di Milano, Carlo Dell'Aringa, della Cattolica, Raghuram G. Rajan, consigliere economico del primo ministro indiano, scrittori come Edoardo Nesi e Gianni Riotta, che modererà l'incontro, e il vescovo di Bergamo, Francesco Beschi.

E poi naturalmente, la voce di chi fa impresa e investe: oltre a Marcegaglia saranno presenti infatti Oscar Farinetti, fondatore di Eataly, e il presidente di Italcementi, Giampiero Pesenti, che concluderà la mattinata di lavoro. Sul palco, infine, per un momento di alleggerimento è atteso anche un monologo dell'attore Giacomo Poretti, del trio Aldo, Giovanni e Giacomo.

fa.tinaglia

© riproduzione riservata