Mercoledì 19 Febbraio 2014

Gli assi del bob in campo a Sochi

Le divise sono made in Barbata

Dirigenti e funzionari della federazione Fibt

Vestono elegantemente e «in bergamasco», i dirigenti e i tecnici le della Federazione internazionale di bob e di skeleton presenti alle Olimpiadi invernali russe di Sochi. È stata infatti l’azienda lombarda «Gente&Moda» con sede a Barbata nella Bassa Bergamasca a fornire le divise sartoriali su misura per la delegazione ufficiale.

«Per noi e per i collaboratori è un motivo di orgoglio» sottolinea Andrea Allevi titolare dell’azienda. Che è a conduzione familiare con l’impegno di tre generazioni della stessa famiglia che abita a Romano.

A cominciare da Luigi Allevi fondatore dell’azienda per arrivare ai suoi nipoti figli di Andrea Allevi. Una realtà che si è specializzata nell’abito da cerimonia e di rappresentanza.

«Il punto vendita Gente & Moda nasce a Milano nel 1953 con l’ambizione di confermarsi un punto di riferimento dell’Abbigliamento made in Italy in Lombardia e in tutto il Nord Italia – viene spiegato nel sito internet dell’azienda –. Il punto vendita ora si trova a Barbata e dispone anche di una sartoria interna e del servizio su misura, che garantiscono un servizio a 360 gradi».

Un prestigioso cliente dell’azienda della Bassa è la Fibt, la Federazione internazionale che governa sport come il bob, lo skeleton (una slitta dotata di pattini) e il bob su strada. A Sochi le gare di skeleton femminile sono iniziate il 13 febbraio scorso , mentre le prove di bob e ancora di skeleton continueranno in pratica fino alla conclusione delle Olimpiadi invernali il 23 febbraio prossimo. Il presidente della Fibt è l’italiano Ivo Ferrarini di Alpignano in provincia di Torino.

Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 19 febbraio

© riproduzione riservata