Martedì 11 Febbraio 2014

La Cisl incontra anche la Lucchini

«Esempio di valore anche nella crisi»

La Lucchini di Lovere

La giornata loverese della “squadra” di Piccinini è iniziata alla Lucchini RS, dove la segreteria CISL e una delegazione della segreteria FIM hanno incontrato la dirigenza del maggiore stabilimento della zona, che occupa attualmente un migliaio di persone.

Accolti dall’amministratore delegato Augusto Mensi, i segretari della CISL hanno ascoltato i progetti di sviluppo e il bilancio di investimenti attuato in questi anni dal gruppo bresciano: oltre 160 milioni serviti per riammodernare le linee di produzione e di ricerca, che hanno portato lo stabilimento loverese a assumere un posto di riguardo nel mondo della siderurgia.

“È l’esempio che positive relazioni industriali, insieme ovviamente a capacità imprenditotiali e manageriali – ha detto Ferdinando Piccinini a margine dell’incontro – possano dar vita a una realtà economica e occupazionale di assoluto valore. La CISL, e la FIM all’interno dello stabilimento, hanno sempre saputo dare testimonianza di attenzione ai bisogni dei lavoratori senza perdere mai di vista la necessità del mantenimento del lavoro. Anche questo ha permesso allo stabilimento della Lucchini, di rappresentare una realtà in controtendenza in un panorama industriale fatto di mobilità e Casse. Anche i risultati ottenuti con il Premio di Risultato vanno ascritti al lavoro responsabile della delegazione FIM nella Lucchini”.

Lovere

© riproduzione riservata