Mercatone Uno fallito anche a Verdello  Di Maio chiede la cassa straordinaria

Mercatone Uno fallito anche a Verdello
Di Maio chiede la cassa straordinaria

Un primo passaggio al Mise con il vice premier Luigi Di Maio e subito un secondo appuntamento, annunciato già per questo giovedì, con la partecipazione anche di creditori e fornitori e con «l’obiettivo minimo – spiega Di Maio – da attuare subito: la cassa integrazione straordinaria per i lavoratori».

Così si è chiuso il primo round romano al ministero dello Sviluppo economico dopo l’annuncio choc del fallimento di Mercatone Uno, che coinvolge 1.800 lavoratori in tutta Italia, con 55 punti vendita chiusi da sabato scorso, compreso quello di Verdello con i suoi 30 dipendenti.

Fin da domenica mattina, intanto, oltre cento lavoratori del gruppo, tra cui una delegazione Fisascat-Cisl in arrivo dalla Bergamasca, sono stati in presidio e hanno manifestato davanti alla sede del ministero dello Sviluppo economico nonostante la pioggia battente. Intanto, sembra che tre gruppi stiano valutando il dossier di Marcatone Uno: due nazionali e uno spagnolo. Occorrerà capire chi poi alla fine arriverà a una manifestazione d’interesse concreta, ma tutto ciò sarà possibile solo se si tornerà all’amministrazione straordinaria, anche se è possibile che i commissari vengano cambiati.


Leggi di più acquistando a 0,99 euro la copia digitale de «L’Eco di Bergamo» di martedì 28 maggio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA