Martedì 26 Novembre 2013

Ubi Banca, firmato un accordo

con la russa TranscapitalBank

Un'insegna di Ubi - Banca Popolare di Bergamo

Ubi Banca ha annunciato di aver firmato un accordo con l’istituto russo TranscapitalBank. L’accordo, annunciato nel corso del Vertice Italo-Russo di Trieste, è volto a stabilire un’ampia collaborazione fra i due istituti che, beneficiando delle rispettive expertise nei diversi ambiti di attività, completi ed integri le rispettive offerte di prodotti e servizi nei paesi di riferimento.

La cooperazione mira inoltre ad offrire alla clientela reciproca il supporto necessario per sviluppare il proprio business in Russia e in Italia attività con un servizio a 360 gradi.

L’esperienza internazionale di Ubi - si legge in un comunicato - , già presente a Mosca con un Ufficio di Rappresentanza, e la competenza degli azionisti russi ed internazionali quali Ebrd e Ifc di Transcapitalbank creeranno le giuste sinergie per la realizzazione di strumenti finanziari comuni a favore della clientela.

TranscapitalBank si colloca fra le prime 50 banche russe, opera in 18 Regioni strategiche della Federazione con circa 80 filiali, prevalentemente dedicate al supporto delle imprese di piccole e medie dimensioni.

L’istituto si colloca fra i 20 maggiori operatori nel settore del trade finance in Russia, ed è detenuto per il 34,20% da Olga Gryadovaya (CEO) e dal marito Leonid Nikolaevich Ivanoski, per il 25,59% da EBRD (Banca Europea per la Ricostruzione e lo Sviluppo, per il 9,14% da DEG (Deutsche Investitions und Entwicklungsgesellschaft), per il 7,72% da IFC (International Finance Corporation, World Bank) e per il 20,35% da soci minori.

© riproduzione riservata