Alzano, tragedia durante il parto Muoiono prima la bimba e poi la mamma

Alzano, tragedia durante il parto
Muoiono prima la bimba e poi la mamma

È successo a una donna originaria del Burkina Faso e residente a Torre Boldone che si era recata martedì 17 settembre in ospedale per il parto.

Una tragedia immane e per ora senza spiegazione, quella che si è verificata nella giornata di martedì 17 settembre. Una donna di 36 anni originaria del Burkina Faso, Robertine Guira, residente a Torre Boldone si è recata in ospedale ad Alzano Lombardo per partorire, in corso di travaglio di parto regolare, come riporta una nota dell’ospedale, ma qualcosa è andato decisamente male: «è insorta improvvisamente un’emergenza ostetrica e nonostante il parto cesareo eseguito in emergenza, alla nascita la bimba non appariva vitale, sono state eseguite prolungate manovre di rianimazione che non hanno dato esito favorevole- continua il comunicato».

La situazione è precipitata e anche le condizioni della madre sono peggiorate repentinamente con un immediato arresto cardiorespiratorio. La donna è stata trasportata d’urgenza all’ospedale Papa Giovanni di Bergamo, dove, arrivata in condizioni disperate, è spirata poche ore dopo.

La donna lascia il marito e due figlie di 7 e 11 anni.

La Giunta regionale della Lombardia esprime «cordoglio e vicinanza» alla famiglia della donna deceduta. L’assessore al Welfare, Giulio Gallera, ha spiegato «di aver già chiesto all’Ats di Bergamo di attivare una commissione di verifica, che sarà affiancata da specialisti del Percorso nascite della direzione generale Welfare, per far luce su quanto accaduto»


Leggi di più acquistando a 0.99 euro la copia digitale del 19 settembre

© RIPRODUZIONE RISERVATA