Droga dalla Spagna, corriere fermata Militari escogitano trappola, due arresti

Droga dalla Spagna, corriere fermata
Militari escogitano trappola, due arresti

Una donna spagnola fermata all’aeroporto con 4 chili di marijuana, la Guardia di Finanza decide di mandarla all’incontro con il destinatario e arrestano anche lui.

Due persone in manette per traffico di sostanze stupefacenti e quasi quattro chili di marijuana sotto sequestro: è il bilancio di un’operazione antispaccio portata a termine dai militari della Guardia di Finanza dell’aeroporto di Orio al Serio col supporto degli uomini dell’agenzia delle Dogane.

In manette, processati mercoledì in direttissima davanti al giudice Laura Garufi, sono finiti un’impiegata spagnola di 38 anni, e un ventinovenne giardiniere ligure che da poco più di un anno vive però anche lui a Barcellona. La donna è stata notata in doganoa per avere un comportamento sospetto e dalla perquisizione della valigia i militari hanno scoperto che in valigia aveva tre chili e 900 grammi di marijuana contenuta in sei involucri avvolti nello scotch marrone.

La donna è stata subito arrestata e, messa alle strette, ha ammesso di aver ricevuto l’incarico in Spagna di portare in Italia la droga: qui sarebbe stata poi contatta dal destinatario per la consegna. I militari, autorizzati dal pm di turno Letizia Ruggeri, hanno deciso di andare fino in fondo e fare quella che in gergo è nota come «consegna controllata».

Quando il giovane destinatario è arrivato all’appuntamento stabilito con la donna aveva una valigia vuota, in cui ha spostato gli involucri di droga, e 1.500 euro in contanti che ha consegnato alla trentottenne come pagamento. A quel punto le Fiamme Gialle sono uscite allo scoperto e hanno fermato entrambi, arrestandoli per traffico di droga.


© RIPRODUZIONE RISERVATA