Tabacchi, droga e anche oro in aeroporto Agenzia delle Dogane, i controlli a Orio

Tabacchi, droga e anche oro in aeroporto
Agenzia delle Dogane, i controlli a Orio

L’Agenzia delle Dogane fornisce i dati del lavoro svolto all’aeroporto di Orio al Serio nell’anno appena terminato.

Nel 2020 sono stati oltre 1.400 i controlli fisici sui viaggiatori, oltre 400 kg di tabacchi e sostanze stupefacenti sono state sequestrati, individuando quasi 300 infrazioni valutarie e sequestrando alcuni kg di oro. «Dati significativi anche in considerazione della contrazione del traffico aereo dovuto alla pandemia» spiegano dall’Adm, i cui funzionari hanno svolto un’attività di presidio anche in tema di traffico merci: nel 2020 hanno transitato nello scalo di Orio al Serio merci per un valore di più di 2 miliardi di euro, sulle quali sono stati effettuati oltre 29.000 controlli.

Sono stati inoltre intercettati e fermati circa 17.000 pezzi contraffatti per un valore di oltre 1 milione di euro e sono stati effettuati migliaia di controlli sia sanitari, in collaborazione con l’Ufficio Sanità Marittima e di Frontiera,sia in tema di sicurezza prodotti (marchio CE).Rilevanti anche i risultati a tutela dei beni culturali con l’individuazione, tra l’altro,di un quadro risalente al XVI secolo, presumibilmente attribuito al pittore Luca Giordano,precedentemente esportato in modo illecito.


© RIPRODUZIONE RISERVATA