Traffico di cocaina ed eroina a Orio  Tre arresti, sequestrati oltre 3 kg di droga

Traffico di cocaina ed eroina a Orio
Tre arresti, sequestrati oltre 3 kg di droga

I corrieri, tre passeggeri di origine nigeriana, sono stati fermati al loro arrivo allo scalo bergamasco e sono risultati positivi agli esami diagnostici radiografici.

I finanzieri della Compagnia della Guardia di Finanza di Orio al Serio, congiuntamente al personale della locale Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, hanno tratto in arresto, in flagranza di reato, tre persone di origine nigeriana, in transito presso l’aeroporto bergamasco con l’accusa di traffico internazionale di sostanze stupefacenti.

La prima dei tre trafficanti, proveniente da Bruxelles, è stata sottoposta a controllo dai militari che avevano notato nella donna un particolare nervosismo. Dopo qualche ora l’attenzione dei militari si è rivolta ad altri due passeggeri, provenienti da Francoforte che, alla vista dei militari, hanno anch’essi assunto un comportamento sospetto volto ad evitare i normali controlli doganali.

L’ispezione più approfondita dei passeggeri, culminata in un esame diagnostico radiografico presso l’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo, ha permesso di scoprire, occultati nei loro corpi, 278 ovuli contenenti cocaina ed eroina per un peso complessivo di circa 3,2 chilogrammi.

«Il considerevole flusso di persone in transito presso i grandi scali aeroportuali, come quello di Orio al Serio (che è al terzo posto in Italia per traffico passeggeri), viene spesso sfruttato dai malintenzionati per cercare di eludere i controlli, motivo per il quale è richiesto sempre un altissimo livello di attenzione al presidio dei varchi doganali» hanno spiegato dalla Guardia di Finanza.

La sostanza stupefacente rinvenuta, dato il suo elevato grado di purezza, avrebbe consentito, una volta tagliata, la preparazione di un cospicuo numero di dosi destinate allo spaccio sul mercato lombardo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA