Sabato 15 Maggio 2010

AlbinoLeffe, salvezza aritmetica
L'Empoli s'arrende 3-1 in casa

EMPOLI-ALBINOLEFFE 1-3
RETI: 9' pt Foglio, 18' pt Geroni, 45' pt Cioffi, 47' st rig. Eder.
EMPOLI (4-4-2): Bassi 5 (1' st Pelagotti); Antonazzo 5.5, Mori 5, Kokoszka 5,5, Tosto 5,5; De Giorgio 6, Musacci 5,5, D'Amico 5,5 (21' st Mancosu 5,5), Cesaretti 6 (5' st Vannucchi 6); Eder 5,5, Coralli 5. In panchina: Marianini, Saudati, Stovini, Vinci. All. Campilongo 5,5.
ALBINOLEFFE (3-4-2-1): Pellizzoli 7; Cioffi 7, Passoni 6, Piccinni 6; Garlini 6,5, Geroni 6,5, Bernardini 6, Cristiano 6,5 (16' st Luoni 6); Bombardini 6, Foglio 7 (32' st Cia 5); Torri 6,5 (23' st Rupolo 5,5). In panchina: Layeni, Maino, Hatemaj, Disabato. All. Mondonico 6,5.
Arbitro: Celi di Campobasso 6
Note: spettatori 425. Espulso Cia al 38' st. Ammoniti Passoni, Cesaretti, D'Amico, Tosto e Mancosu. Angoli 15-3 per l'Empoli. Recupero 1'+1'.

Sarebbe stato sufficiente un punticino per brindare alla salvezza aritmetica e invece l'AlbinoLeffe ha sfoderato una splendida prestazione a Empoli prevalendo per 3-1. Seriani super anche perché avevano ancora motivazioni, mentre i toscani si sono rivelati molto deludenti, probabilmente erano scarichi dopo aver fallito la corsa ai playoff. 

Per i bergamaschi è stato un match totalmente in discesa: gol al 9' pt di Foglio con una perentoria azione personale in area conclusa da un preciso diagonale da posizione angolata, raddoppio al 18' pt con Geroni, autore di un tiro centrale dalla lunga distanza che s'è infilato in porta con la pesante complicità del portiere Bassi, e tris al 45' pt con un'incornata di Cioffi su azione di corner.

Nella ripresa non c'è stata storia. Da segnalare una rete annulllata a Coralli al 15' st, diverse belle parate di Pelizzoli, l'espulsione al 38' st di Cia e il gol della bandiera dell'Empoli realizzato nel recupero, al 47' st, su rigore (fallo di braccio-spalla di Passoni in area) da Eder, capocannoniere del campionato con 25 centri.

Complimenti all'AlbinoLeffe, ora in 9ª posizione, che ha conquistato l'ennesima salvezza (settima consecutiva) senza problemi e che magari avrebbe potuto sperare in qualcosa in più con una partenza meno tentennante. Complimenti ai giocatori, al presidente Andreoletti, che costruisce sempre squadre competitive, e a mister Mondonico che ha raddrizzato la situazione dopo l'addio tra il club e Armando Madonna.

 

m.sanfilippo

© riproduzione riservata