Masseroni, argento dopo l'oro
«A Mosca la vittoria più bella»

Masseroni, argento dopo l'oro «A Mosca la vittoria più bella»

Dopo l'oro di sabato nel prestigioso concorso generale di ginnastica ritmica, l'Italia ha conquistato due argenti iridati ai campionati mondiali di Mosca, in Russia. Le azzurre sono arrivate seconde sia nella specialità tre nastri e due funi, sia in quella dei cinque cerchi e la bergamasca Daniela Masseroni, grande protagonista anche ieri, ha festeggiato per l'argento nei tre nastri e due funi, mentre era riserva nella squadra dei 5 cerchi.

Nella gara con tre nastri e due funi la squadra italiana ha migliorato di 2 decimi la prestazione nell'All-around di sabato, ciò malgrado è stata costretta a cedere per 15 centesimi (27,900) il titolo di Miè nei due attrezzi alla Russia, sostenuta dal fattore campo. Il 28,050 delle padrone di casa è apparso, infatti, molto generoso. Bronzo per la Bielorussia (26,150). Nei cinque cerchi oro alla Russia con 27,975, davanti all'Italia (27,875, sabato 27,825) e alla Bulgaria (27,100)

Nel medagliere l'Italia si è classificata al secondo posto dietro la Russia. Il Paese organizzatore della 30ª edizione si è aggiudicata infatti tutte le medaglie d'oro, tranne quella del concorso generale a squadre, finita al collo delle farfalle tricolori.

Grande felicità della 25enne di Carobbio degli Angeli che praticamente ha vinto tutto nella sua carriera ad eccezione dell'oro olimpico (è stata argento a squadre ad Atene 2004 e quarta, con grandi recriminazioni, a Pechino 2008): «Penso sia stata la vittoria più bella della mia carriera, perché conquistata a casa delle russe. Le Olimpiadi 2012 a Londra? Per ora non ci penso, il prossimo anno ci saranno i Mondiali in Francia, vedremo».
Leggi di più su L'Eco di domenica 27 settembre

© RIPRODUZIONE RISERVATA