Lunedì 17 Gennaio 2011

Due posti per tre squadre
Chi salirà direttamente in A?

Tre squadre si giocheranno i due posti per la promozione diretta in A. Atalanta, Novara e Siena se li volete in ordine alfabetico. Novara, Siena e Atalanta se preferite l'attuale ordine di classifica. A stabilirlo sono gli scontri diretti dell'andata: Siena-Atalanta 1-0, Novara-Atalanta 2-0, Siena-Novara 1-1. Novara (+2) e Siena (+1) 3 punti, Atalanta 0.

La convinzione che sarà una corsa a tre ce l'ha regalata sabato il Varese, vincendo 3-0 contro il Torino che sembrava in rimonta con le sue 10 gare utili consecutive (20 punti). Invece i granata sono crollati e ora hanno 10 punti di ritardo su tre squadre. Impossibile che riescano a rimontarli, giocheranno per andare ai playoff.

A 5 punti dalle tre prime ora c'è il Varese-rivelazione, ma anche il suo recupero (su due squadre, se vuole arrivare nei primi due posti) sembra un'impresa impossibile. I biancorossi nel ritorno affronteranno le prime tre in trasferta: sabato a Bergamo, tra un mese a Novara, alla penultima di campionato a Siena.

Se perde sabato al Comunale, già scivola a -8. Il Varese è una squadra organizzatissima di sconosciuti, ma ora dovrà fare i conti con le pressioni e, soprattutto, da qui al 29 maggio non potrà sempre tenere i ritmi elevati (questi fanno un pressing forsennato) proposti sino ad oggi. Alla lunga è improbabile che recuperino due delle tre big.

Il Novara, al momento primo in classifica, è in vistoso calo. Nelle ultime dieci gare ha vinto solo tre volte, facendo in tutto 15 punti. L'Atalanta ne ha conquistati 22, il Siena 21. In casa, dove vincevano sempre, gli azzurri han pareggiato tre delle ultime cinque gare. E ora c'è la certezza che a giugno Gonzalez andrà al Palermo. È una notizia che guasterà il giocattolo, è inevitabile. Di fatto questo mercato, che dovrebbe migliorare le squadre, alla lunga al Novara porterà problemi.

Il Siena è fortissimo, e a quando pare si potenzierà sul mercato. Il suo passo è spaventoso in casa (32 punti su 36 possibili), ma solo il sesto della serie B in trasferta: 11 punti in 10 gare, con 2 vittorie (poche), 5 pareggi e 3 sconfitte. E da qui alla fine il Siena giocherà 9 gare in casa e 11 in trasferta, tra cui le sfide con Atalanta e Novara. Per Conte sarà decisivo migliorare il passo fuori casa.

I nerazzurri pareggiando a Vicenza sono rimasti in testa e delle tre in cima alla classifica sicuramente sono la squadra con il miglior calendario. Anzitutto giocheranno 11 gare al Comunale (compresa la «trasferta» della terzultima giornata con l'AlbinoLeffe) e solo 9 in trasferta. Inoltre l'Atalanta riceverà, allo stadio, sia il Siena che il Novara.

Ad alterare gli equilibri tra le prime tre potrebbe però essere anche il mercato, quindi i giudizi definitivi vanno rimandati a inizio febbraio, quando i trasferimenti non saranno più possibili e si avrà la certezza che sino a fine stagione gli organici non subiranno più variazioni.

Prima di allora, tra l'altro, sono in programma Atalanta-Varese e Reggina-Siena sabato, e Siena-Livorno (con il Livorno che, recuperando martedì 25 la gara interna con il Padova potrebbe recuperare terreno) il sabato dopo. Sì, in testa è una sfida a tre per due posti, ma tra due settimane, a mercato chiuso, sarà tutto più chiaro.

Pietro Serina

m.sanfilippo

© riproduzione riservata