Sabato 19 Marzo 2011

L'Atalanta liquida il Piacenza 3-0
I nerazzurri ipotecano la serie A

ATALANTA-PIACENZA 3-0
RETI
: 34' pt rig. e 42' pt rig. Doni, 46' pt Ruopolo.
ATALANTA (4-4-2): Consigli 6,5; Bellini 6,5, Capelli 7, Manfredini 6,5, Peluso 6,5; Padoin 6, Carmona 6,5, Delvecchio 6 (16' st Ferreira Pinto 6), Doni 7 (23' st Basha 6); Tiribocchi 6, Ruopolo 7 (41' st Bjelanovic s.v.). In panchina Frezzolini, Ferri, Bonaventura, Marilungo. All. Colantuono.
PIACENZA (4-3-1-2): Cassano 6; D. Zenoni 5, Gervasoni 5, Rickler 6, Anaclerio 5,5; Marchi 6 (22' st Mandorlini 5,5), Cofie 5,5, Bianchi 6; Guzman 6 (7' st Sbaffo 6,5); Piccolo 6,5 (32' st Avogadri s.v.), Guerra 6. In panchina Donnarumma, Conteh, Zammuto, Volpi. All. Madonna.
Arbitro: Calvarese di Teramo 6.
Note: spettatori 19 mila circa. Ammoniti Zenoni, Peluso, Gervasoni, Carmona e Guerra. Corner 8-4 per il Piacenza. Recupero 1'+1'.

Atalanta già a cavallo dopo il primo tempo, concluso sul 3-0 con una doppietta di Doni, sempre su rigore, e il tris di Ruopolo. Tre reti segnate nei 12' finali contro il Piacenza. Nessun sussulto nella ripresa. I nerazzurri si sono confermati così in vetta con un +3 sul Siena, +8 sul Novara e +13 sul Varese.

Potrebbe essere stata la giornata decisiva perché a dieci giornate dalla conclusione del campionato i nerazzurri vantano un margine considerevole sulla terza e sulla quarta e soltanto un crollo clamoroso della squadra allenata da Colantuono potrebbe negare la serie A a Doni e compagni, reduci da 15 risultati utili consecutivi (9 vittorie e sei pareggi).

Il match contro il Piacenza è presto raccontato: per mezz'ora le due squadre hanno dato vita a un duello equilibrato con il team amiliano che contrastava bene un'Atalanta un po' lenta nella manovra. Al 32' pt Damiano Zenoni, ex nerazzurro, ha commesso un ingenuo fallo da rigore colpendo la palla con il braccio largo in area e dal dischetto Doni ha trasformato.

Per il Piacenza è stato l'inizio della fine perché al 42' pt è stato Gervasoni a causare un secondo rigore, concretizzato ancora da Doni, e nell'unico minuto di recupero Ruopolo ha colpito per la terza volta una compagine emiliana in bambola.

Con un 3-0 in saccoccia nel primo tempo, l'Atalanta ha disputato una ripresa senza forzare, controllando con sicurezza un Piacenza che non ha comunque rinunciato a lottare e vanificando qualche buona chance per incrementare il bottino.

Bravo Doni, che è stato infallibile dal dischetto, e bravo Ruopolo che ha guadagnato un rigore, realizzato un gol e corso a perdifiato. Sufficiente Tiribocchi che non ha segnato, ma ha dato l'assist per il 3-0 e il suo contributo al gioco della squadra è stato dignitoso.

CRONACA
Atalanta e Piacenza in campo a Bergamo per la 32ª giornata del campionato di serie B. I due schieramenti ipotizzati alla vigilia sono stati confermati, per cui i nerazzurri, primi da soli con un +3 sul Siena (atteso a Crotone), presentano in attacco il tandem Tiribocchi-Ruopolo, con Doni sulla fascia sinistra di centrocampo nel 4-4-2, mentre il team emiliano - in grande forma, pur orfano del capocannoniere Cacia - è disposto da mister Madonna con un 4-3-1-2 nel quale Guzman gioca alle spalle di Piccolo e Guerra.

PRIMO TEMPO
6'
: traversone da destra di Bellini e tentativo di prima intenzione di Tiribocchi che calcia in modo impreciso, ma era un'esecuzione molto difficile.
12': incursione sulla destra di Piccolo con intervento di Consigli a smanacciare la palla.
14': conclusione da fuori area di Piccoli, Capelli devia invontariamente la sfera con la schiena, ma Consigli è attento e para.
26': lungo lancio di Doni per Ruopolo che è solo in attacco, controlla bene la palla, ma il suo rasoterra è debole e per il portiere Cassano non c'è nessun problema.
32': corner da sinistra, incornata centrale e non forte di Manfredini e parata elementare di Cassano.
33': fallo di mano in area di Damiano Zenoni a contatto con Doni e l'arbitro decreta il rigore. Zenoni ammonito, rigore ineccepibile, il braccio era molto largo.
34' GOOOL: Doni dal dischetto insacca con una bordata centrale.
35': ammonito Peluso.
37': bel dribbling in area sulla sinistra di Bianchi che tira quasi a colpo sicuro, ma Capelli con un grande intervento si oppone con il corpo.
39': dribbling a rientrare di Tiribocchi al imite dell'area e conclusione fermata in due tempi da Cassano.
41': Gervasoni è troppo rude nell'intervento su Ruopolo, in azione in area sulla destra, e l'arbitro fischia il rigore, anche in questo caso giusto, ammonendo Gervasoni.
42' GOOOL: ancora Doni inesorabile dagli undici metri con un preciso rasoterra sulla sinistra di Cassano.
45': 1' di recupero.
46' GOOOL: traversone basso da sinistra di Tiribocchi, Ruopolo - in agguato sul secondo palo - controlla e trafigge Cassano da distanza ravvicinata.

SECONDO TEMPO
7'
: entra Sbaffo per Guzman.
16'
: entra Ferreira Pinto per Delvecchio.
19': bordata di Sbaffo dall'interno dell'area con palla sopra la traversa.
22': entra Mandorlini, figlio d'arte, per Marchi.
23': entra Basha per Doni.
25': Ruopolo svirgola da posizione invitante dopo una bella azione di Carmona.
32': entra Avogadri per Piccolo.
33': Basha tenta l'azione personale e conclude da fuori area, parata di Cassano.
36': colpo di testa di Rickler su cross da destra e splendida deviazione di Consigli.
37': ammonito Carmona che era diffidato.
41': entra Bjelanovic per Ruopolo.
43': ammonito Guerra.
45': 1' di recupero.
46': fine, Atalanta-Piacenza 3-0.

m.sanfilippo

© riproduzione riservata