Venerdì 03 Giugno 2011

Atalanta e Colantuono: è fatta
«Insieme fino al giugno 2013»

Atalanta Bergamasca Calcio e Stefano Colantuono hanno trovato l'accordo per il prolungamento del contratto del tecnico di Anzio sino a giugno 2013. Oltre al rinnovo automatico di un anno per la promozione in A, a Colantuono è stato dunque concesso un altro anno, com'era nei desideri del tecnico.

Soddisfazione è stata espressa del presidente Antonio Percassi: «Stefano Colantuono è l'allenatore giusto per l'Atalanta e, in considerazione del lavoro svolto nel campionato appena concluso, era doveroso prolungare di un altro anno il nostro rapporto di fiducia».

«Bergamo e l'Atalanta mi hanno sempre regalato grosse soddisfazioni - ha dichiarato Stefano Colantuono -, spero di continuare a ripagare questa fiducia con il lavoro sul campo».

Il rapporto tra l'Atalanta e Colantuono, dunque, continuerà. Nei giorni scorsi sembrava destinato a esaurirsi, nonostante per la verità la dirigenza atalantina avesse sempre dichiarato di voler confermare l'allenatore della promozione. Però i rumors erano continui e si era parlato anche dei possibili successori, di due grandi ex tecnici nerazzurri come Gigi Delneri e Delio Rossi.

Ora la svolta con la riconferma del tecnico. Difficile dire se sulla decisione di concedere un biennale a Colantuono abbia influito, e quanto, la bufera calcioscommesse e l'esigenza di ricompattare l'ambiente in un momento delicato con fondamentali scenari futuri ancora tutti da decifrare.

Insomma, che sia serie A, con o senza penalizzazione, o serie B Colantuono è considerato l'allenatore che offre le maggiori garanzie. Con buona pace di chi storce il naso per un gioco che non è sempre spumeggiante e spettacolare.

a.ceresoli

© riproduzione riservata