Sabato 13 Ottobre 2012

Comark, terzo successo di fila?
Mirandola permettendo

Comark candidata a centrare la terza vittoria di fila in campionato? Questa volta si e no viste le discrete credenziali di Mirandola, l'avversaria di domenica al PalaFacchetti (ore 18). Il brusco dietrofront nei confronti della squadra trevigliese, rispetto ai favorevoli pronostici dei giorni precedenti, trova conferma nel convincente successo del team mantovano nel turno infrasettimanale interno0 di mercoledì contro Reggio Calabria.

Prima di allora, Mirandola, aveva perso le due gare precedenti e in maniera alquanto criticabile. Poi, invece, l'improvvisa metamorfosi con i calabresi rispediti a casa con l'inequivocabile punteggio di 89-74. «Si tratta di una gara assai delicata – ha tenuto a precisare coach Adriano Vertemati, ai microfoni di Radio Alta – per cui scendere in campo con presunzione comporterebbe guai a non finire. Per questo motivo in settimana ci siamo dati molto da fare per escogitare e provare le contromisure del caso».

Parole da avallare quelle dell'allenatore milanese anche perché non sta scritto da nessuna parte che tutto si risoverà al meglio come accaduto nei confronti di Latina e Recanati. Da qui, però, a sottovalutare le possibilità del roster orobico ne corre. Fuori discussione, del resto, sono le potenzialità di Ferrarese, Perego, Reati e della sorpresona Maspero. Se a questo poker di pedine super si aggregherà pure Malagoli, l'ottimismo, anche pensando al Mirandola, torna dei più alti. Mirandola, reduce da un doppio salto di categoria nelle ultime due stagioni sportive, si avvale, in particolare, dell'esperto regista Losi e dei collaudati Pilotti (ala) Venturelli (guardia) e del pivot Mancin, con alle spalle campionati di categorie superiori. Comark che, comunque, disporrà del fattore campo, aspetto non affatto da sottovalutare. Anche con Mirandola l'accesso al palasport trevigliese sarà gratuito.

Arturo Zambaldo

fa.tinaglia

© riproduzione riservata