Giovedì 25 Ottobre 2012

Cori contro Piermario Morosini:
Daspo di 5 anni a 4 ultrà veronesi

Sono quattro per il momento i tifosi del Verona, tutti in possesso della tessera del tifoso, denunciati dalla polizia di Livorno ai quali è stato applicato il daspo di 5 anni senza obbligo di firma. Le denunce dopo i cori di sabato scorso a Livorno contro Piermario Morosini, il calciatore del Livorno morto a Pescara. Tutti e quattro sono ritenuti responsabili di aver intonato i cori oltraggiosi durante Livorno-Verona e di aver esibito il saluto fascista e intonato il canto delle camicie nere «Me ne frego».

Intanto, si è saputo di una querela verso ignoti da parte della famiglia di Morosini. L'ha presentata uno zio di Piermario, Abramo Ferrari, a un commissariato della provincia di Bergamo. Un passo necessario per procedere da un punto di vista giudiziario nei confronti di chi si è reso protagonista del coro ingiurioso che ha infangato la memoria di Morosini.

«La famiglia immediatamente ci aveva fatto sapere di voler sporgere querela per aprire il percorso giudiziario - ha detto il questore di Livorno, Marcello Cardona - e stamattina è stata presentata». Il vilipendio ai defunti è infatti un reato perseguibile a querela di parte.

m.sanfilippo

© riproduzione riservata