Martedì 20 Novembre 2012

Atalanta, resta a «sinistra»
Finire il 2012 con 25-26 punti

La Fiorentina è forte davvero, Montella è bravo davvero, mettiamoci in testa che se rigiocassimo la partita di domenica almeno 7-8 volte su 10 la vincerebbero i viola. Nel calcio ci sono dei valori che non si possono disconoscere.

Ci sono le categorie e al loro interno le classifiche. Che questa Fiorentina sia di un'altra dimensione rispetto all'Atalanta è parso evidente, a prescindere da questa o quella decisione arbitrale. Facciamo un confronto. Può essere che il rigore fischiato a favore dei nerazzurri contro l'Inter non fosse rigore, ma che l'Atalanta abbia meritato di vincere quella partita non è in discussione.

Allo stesso modo può essere che qualche episodio di domenica non sia stato fortunato per i nerazzurri (ma l'arbitro ha sbagliato di più contro i viola...), ma che la Fiorentina meritasse di vincere non è in discussione. E, vista come gioca questa Fiorentina, attenzione agli equilibri lì in vetta: tra le prime cinque è l'unica squadra che non gioca nelle coppe, e questo per i viola alla lunga sarà un vantaggio enorme.

Meglio allora occuparci delle nostre dimensioni: le grandi tali restano e in gran parte probabilmente ci arriveranno davanti. E allora guardiamo avanti: è auspicabile che all'ambiente-Atalanta vada benissimo mantenersi lì dietro, nel gruppo delle squadre che combattono per restare stabilmente nella parte sinistra della classifica. Chiudendo magari il 2012 con 25-26 punti (27-28 sul campo).

Leggi di più su L'Eco di martedì 20 novembre

m.sanfilippo

© riproduzione riservata