Atalanta-Samp, Cigarini è pronto
«Jack? Teniamolo un altro anno»

«Se fossi in Bonaventura, resterei un altro anno all'Atalanta. E se fossi nell'Atalanta, terrei un altro anno Bonaventura». Luca Cigarini non è il d.g. dell'Atalanta e non ha l'ambizione di sostituire Pierpaolo Marino, ma adora guardare avanti.

Atalanta-Samp, Cigarini è pronto «Jack? Teniamolo un altro anno»

«Se fossi in Bonaventura, resterei un altro anno all'Atalanta. E se fossi nell'Atalanta, terrei un altro anno Bonaventura. Così Jack potrà esplodere definitivamente e trascinerà l'Atalanta a un'altra salvezza tranquilla. Questo è l'interesse di tutti».

Luca Cigarini non è il d.g. dell'Atalanta e non ha l'ambizione di sostituire Pierpaolo Marino, ma adora guardare avanti. E in vista del suo rientro, dopo oltre due mesi di assenza, il regista nerazzurro si avvicina alla Samp a modo suo: se mi fate delle domande rispondo a modo mio.

Cioè zero banalità. Quindi Atalanta che può e deve arrivare al 10° posto, battute sui complimenti di Pirlo, il futuro nerazzurro da costruire con i fatti: tenere i big e inserire giovani bravi.

Ciga, ce la fa a tornare in campo?
«In che senso ce la faccio?! Sono fuori da due mesi e sto impazzendo... Meno male che nel frattempo la squadra ha fatto punti fondamentali: 10 in 7 partite».

Senza mai proporre un gran calcio, per la verità. Concorda?
«Dipende qual è il termine di paragone. Di certo adesso la squadra ha caratteristiche diverse da quella di un anno fa. Quindi fa un calcio diverso».

Se poi non gioca Cigarini...
«Non datemi tutta questa importanza: ho un sacco di difetti».

Certo, il sabato di Pasqua servirà la sua regia. Ma lei ha tutta la partita nelle gambe?
«Quello neppure quando gioco sempre... Figuriamoci adesso che sono fuori da due mesi...».

Ma con la Samp ce la facciamo?
«Sarebbe fondamentale. Ma attenzione, non troviamo più l'avversaria dell'andata...».

Tutta l'intervista è su L'Eco di Bergamo del 25 marzo

© RIPRODUZIONE RISERVATA