Venerdì 29 Marzo 2013

Una vittoria nell'uovo di Pasqua
L'Atalanta ci prova contro la Samp

Uovo pronto ad essere aperto, con una sorpresa chiamata vittoria. Arriva la Sampdoria al Comunale (in campo sabato 30 marzo alle ore 15), e in palio ci saranno punti importanti per la lotta salvezza. I liguri e l'Atalanta si presentano tranquilli in classifica, ma sembrano un po' quel pugile pronto a far partire il gancio del ko, quello che pregusta già la vittoria dopo un lungo e irto cammino.

Immaginiamo, anche se ormai è un'esercizio inutile, un'Atalanta senza i due punti di penalizzazione. La formazione di mister Colantuono si troverebbe così insieme alle altre sei formazioni che giocano per il decimo posto. C'è ressa sopra la zona pericolosa, e per Sampdoria, Bologna, Torino, Chievo, Parma e Cagliari (tutte ancorate a quota 35), così come per l'Atalanta (33), la vigilia di Pasqua potrebbe regalare la quasi aritmetica salvezza.

Genoa e Siena, infatti, si sfideranno nello scontro diretto: se guardiamo a casa nostra una vittoria del Grifone e il successo dei nerazzurri trasciner Bellini e compagni a +12 sul Siena terzultimo, un vantaggio impossibile da dilapidare.

Il calcio però regala sempre sorprese inaspettate così, prima di guardare al match di Genova, l'Atalanta deve guardare al suo avversario genovese, una squadra che si è risollevata grazie all'arrivo dell'amato, su sponda bergamasca, Delio Rossi. L'ex allenatore atalantino ha espresso con una frase ad effetto quello che deve essere il monito per una squadra in una situazione simile, valido anche per i ragazzi allenati da Colantuono: «Chi è tranquillo poi muore».

In casa Atalanta la vigilia è stata turbata dall'inattesa esclusione di Livaja dai convocati, una scelta arrivata per motivi disciplinari. Pensando al campo sembra più probabile che Maxi Moralez giochi alle spalle di Denis, come a Napoli, in una partita - peraltro - in cui il piccolo argentino ha offerto una prestazione scadente. 

La notizia positiva è il ritorno di Cigarini in mediana, mentre resta in forse Carmona, da poco arrivato a Zingonia dopo le fatiche con la nazionale cilena. Quindi si va per la conferma del 4-4-1-1, con Biondini a fianco di Cigarini, Raimondi a destra e Bonaventura a sinistra.

In difesa sicuri Stendardo, Lucchini e Del Grosso davanti a Consigli, mentre come terzino destro è favorito Canini (scarse chance per Scaloni). Un sabato speciale per il pubblico bergamasco, che potrà così salutare i propri beniamini in occasione della festa pasquale. Chiaro, lo vuole Colantuono e lo chiedono i tifosi a i giocatori: non rovinateci la Pasqua! Come sempre conteranno i tre punti, per vedere dietro l'angolo il traguardo salvezza.

I due probabili schieramenti
ATALANTA (4-4-1-1): 47 Consigli; 13 Canini, 2 Stendardo, 3 Lucchini, 83 Del Grosso; 77 Raimondi, 21 Cigarini, 88 Biondini, 10 Bonaventura; 11 Moralez; 19 Denis. In panchina: 78 Frezzolini, 22 Contini, 5 Scaloni, 28 Brivio, 44 Cazzola, 17 Carmona, 8 Radovanovic, 18 Giorgi, 9 Troisi, 23 Brienza, 91 De Luca, 99 Parra. All. Colantuono.
SAMPDORIA (3-5-2): 22 Romero; 8 Mustafi, 17 Palombo, 28 Gastaldello; 19 De Silvestri, 14 Obiang, 25 Krsticic, 16 Poli, 13 Berardi; 23 Eder, 98 Icardi. In panchina: 1 Da Costa, 32 Berni, 35 Rossini, 11 Munari, 2 Estigarribia, 4 Rodriguez, 7 Castellini, 6 Maresca, 5 Renan, 21 Soriano, 10 Maxi Lopez, 21 Sansone. All. Rossi.
Arbitro: Romeo di Verona (Di Meo-Meli/Rubino/Merchiori-Castrignanò).

Simone Masper

m.sanfilippo

© riproduzione riservata