Giovedì 28 Novembre 2013

Atalanta Original Food, le novità

Arriva il cotechino nerazzurro

Atalanta Original Food, la presentazione dei nuovi prodotti

Appuntamento speciale in casa Atalanta in vista del Natale. Sono stati presentati i nuovi prodotti della linea Atalanta Original Food nella sede della ditta Ibs di Azzano San Paolo con qualche novità.

Grazie alla collaborazione tra Ca del Botto e la società atalantina sono nati lo zampone, lo stinco ed il cotechino nerazzurri, che vanno ad aggiungersi agli altri prodotti della linea, il Caffè Poli, i vini Scrimaglio e gli immancabili prodotti dolciari Lazzarini.

All’anteprima cocktail natalizio erano presenti il direttore generale atalantino Pierpaolo Marino e Stefano Percassi, numero uno di Atalanta Service.

“Bisogna fare i complimenti al nostro marketing e ringraziare i licenziatari che hanno fatto questi prodotti gustosi, belli e unici -ha affermato Marino-. E’ bello vedere che l’Atalanta è presente con il suo marchio in tutti questi prodotti, che a volte raccontano la storia di Bergamo attraverso la gastronomia. Adesso ci aspetta la Lupa: il povero Dalla cantava attenti al lupo, noi canteremo attenti alla Lupa”.

Sotto con il campionato e con una voglia matta dei superstiti atalantini, vista la lunga lista di giocatori in infermeria, di regalare una gioia ai propri sostenitori nella partita di domenica 1 contro la Roma. “E’ un momento di grande sfortuna, perché siamo andati a Reggio Emilia in condizioni rimaneggiate e siamo stati costretti a cambiare subito due giocatori, e la partita è stata stravolta quando sembrava incanalata sullo 0-0. Dobbiamo far fronte a questa situazione, qualcuno diceva che la rosa era troppo larga e oggi siamo in 14. Speriamo di recuperare qualcuno, ma tutti quelli che stanno subentrando stanno facendo bene e io sono fiducioso di tutti i nostri ragazzi”.

Pierpaolo Marino ha affrontato anche il tema del momento: possibile che non si riesca ad essere più continui lontano dal Comunale? “L’anno scorso ci si lamentava che li facevamo fuori casa i punti: adesso la tendenza è inversa, ma non riguarda solo noi, anche altre squadre con valori più importanti dei nostri. Il Milan ha fatto tre punti come noi, quest’anno c’è molto equilibrio e la differenza la fa la motivazione che la squadra mette in campo per non sfigurare davanti al proprio pubblico”.

L’ultimo pensiero del dirigente campano è rivolto alla sfida contro la più grande sorpresa del campionato, la formazione giallorossa sorpassata al primo posto della graduatoria dalla Juventus ad inizio settimana.”Assolutamente non è in crisi. Se non ci fosse stato Avramov, contro il Cagliari ne avrebbero fatti 4. Mi aspettavo una Roma migliore dello scorso anno, ma non una che potesse fare tutti questi punti e non se l’aspettava nessuno. Hanno indovinato l’allenatore, hanno venduto e comprato bene. Noi figure da salami non ne faremo mai, piuttosto cercheremo di farlo mangiare ai nostri avversari”.

Simone Masper

© riproduzione riservata