Atalanta, sfida all’ex Colantuono in attesa che il mercato porti rinforzi
Saluto tra Reja e Colantuono nel 2013

Atalanta, sfida all’ex Colantuono
in attesa che il mercato porti rinforzi

Colantuono per la Befana. Passato il Natale, le calze dei giocatori atalantini sono già pronte al loro posto, sperando di trovarci dopo 90° i tre punti di giornata. L’Atalanta inizia alle 12,30 dal Friuli di Udine il suo 2016 nel giorno dell’Epifania, in una delle partite più attese dell’anno, la prima contro il suo ex tecnico Stefano Colantuono.

Certo, al ritorno al Comunale sarà tutta un’altra storia, ma i tifosi bergamaschi che con i Club Amici partiranno per la volta di Udine sono pronti a salutare il loro ex tecnico, che gli ha saputo dare tante gioie negli anni trascorsi insieme. Non c’è solo la possibile rivincita per alcuni giocatori che con il tecnico di Anzio trovavano meno spazio, come Cherubin, Grassi e D’Alessandro, ma anche un calciomercato alle porte che potrà scompigliare gli equilibri nello spogliatoio nerazzurro. Già partito Maxi Moralez per il Messico, ora si attende il sostituto dell’infortunato Carmona, oltre che dello stesso Moralez: mister Reja non l’ha nascosto nella conferenza della vigilia, s’attende prima possibile rinforzi per proseguire questa grande stagione con un passo superiore alla salvezza. Ci saranno anche da valutare le condizioni di Pinilla, che tornerà dal Sud America solo domenica 10 gennaio e capire se arriverà una vera punta, visti anche i pochi gol degli attaccati nerazzurri: quello che sembrava un mese traquillo, classifica alla mano, potrebbe invece vedere qualche movimento in più dalle parti di Zingonia anche in vista del 2016/2017.

Contro l’ex Colantuono la formazione è pressoché fatta: l’unico dubbio è per il ruolo di esterno destro difensivo, con Bellini e Conti in ballottaggio ed il giovane ormai pronto all’esordio da titolare. Stendardo è stato colpito da un lutto in famiglia – è morta la nonna – e non sarà in campo a Udine: Cherubin e Toloi saranno gli unici difensori centrali a disposizione, vista la squalifica di Paletta e il trasferimento di Suagher a Carpi, mentre sulla fascia sinistra tornerà dal primo minuto Dramè, nonostante le ottime prestazioni di Brivio durante la sua assenza. A centrocampo confermato Cigarini, che ha così vinto il ballottaggio con Kurtic in mediana al fianco di De Roon e Grassi. In attacco spazio a German Denis al centro, con Gomez a sinistra e D’Alessandro a destra: per quest’ultimo è la grande chance, alla ricerca di continuità per dimostrare di essere un giocatore da A.

Probabili formazioni

Udinese (3-5-2): 31 Karnezis; 89 Piris, 5 Danilo, 30 Felipe; 27 Widmer, 7 Badu, 20 Lodi, 8 Bruno Fernandes, 21 Edenilson; 77 Thereau, 10 Di Natale. A disp.:97 Meret, 90 Romo, 11 Domizzi,75 Heurtaux, 26 Pasquale, 53 Adnan, 19 Guilherme, 23 Marquinho, 33 Kone, 16 Iturra, 18 Perica, 74 Aguirre. All.: Colantuono.

Atalanta (4-3-3): 57 Sportiello; 6 Bellini, 3 Toloi,33 Cherubin, 93 Dramé; 21 Cigarini, 15 De Roon, 88 Grassi; 7 D’Alessandro, 19 Denis, 10 Gomez. A disp.:30 Bassi, 1 Radunovic, 5 Masiello, 24 Conti, 27 Brivio, 8 Migliaccio, 27 Kurtic, 20 Estigarribia, 45 Monachello. All.: Reja

Arbitro: Cervellera di Taranto.


© RIPRODUZIONE RISERVATA