Venerdì 09 Maggio 2014

Comark, Lentsch garantisce:

squadra forte per vincere ancora

Massimo Lentsch presidente della Virtus Bergamo di basket

«Confezioneremo una squadra forte per vincere anche nella ex B2». Ha iniziato con questo spot il vulcanico presidente e sponsor della Comark, Massimo Lentsch nella movimentata conferenza stampa svoltasi nella nuova sede, situata in piazzetta Santo Spirito. Poi, come un fiume in piena, è passato a comunicare un bel po’ di notizie. Elenchiamole con ordine.

NUOVA DENOMINAZIONE SOCIETARIA

D’ora in poi il club cittadino da Virtus prende il nome di Bergamobasket2014. Decisione da coniugare con l’ampliamento della struttura del club, fondato sette lustri or sono dal mitico Maurizio Giacometti, tuttora dirigente responsabile. Per ampliamento si intende ingresso di soci e di persone operative nei vari settori. Per il momento già tre rappresentanti di Terno d’Isola, Torre Boldone e Excelsior di Borgo Santa Caterina ne fanno autorevolmente parte trascinando, di conseguenza, i rispettivi settori giovanili, autentici fiori all’occhiello da sempre.

ALLESTIMENTO DELLA PRIMA SQUADRA

Approfittando dell’anticipata scalata alla categoria superiore, il direttore sportivo Sergio Zonca (fresco di nomina) dovrebbe precipitarsi sul mercato battendo la concorrenza di altre squadre impegnate nei playoff. Dopo la conferma dell’«americano» Masper urgono tre rinforzi, un regista, una guardia e un lungo. Tre innesti, scontatamente, di notevole caratura viste le inconfutabili ambizioni di Lentsch che ha ribadito di voler riportare da noi la pallacanestro d’élite nel più breve tempo possibile.

SCELTA DELL’ALLENATORE

Sulla scelta del coach si sta lavorando, praticamente, dal giorno della matematica promozione. Messo alle strette dai cronisti, Zonca, ha dovuto ammettere che la conferma di Pasqua non è, per adesso, del tutto scontata. Del resto se lo fosse perché mai si sarebbero contattati Ciocca (Pordenone) e Crotti (Costa Volpino) i quali a nostro avviso rimarrebbero, comunque, tra i papabili.

TRASFERIMENTO AL PALASPORT

Con l’ Amministrazione comunale ci si sta accordando per la disponibilità del palazzetto, di piazzale Tiraboschi. In tal caso per le gare di campionato ci si trasferirebbe dal Centro sportivo Italcementi, di via Statuto. La scelta andrebbe ricondotta a ragioni, essenzialmente, di immagine.

RAPPORTI CON LA REMER

Alla specifica domanda se non fosse utile intrattenere una fattiva collaborazione con la Remer, impegnata con Matera, nei playoff della terza categoria, ha risposto Cesani, da una vita efficiente factotum dell’Excelsior, entrato a far parte della costituenda società di Lentsch: «Per adesso non ci sono rapporti specifici ma non si escludono nel prossimo futuro».

Arturo Zambaldo

© riproduzione riservata