È lo spartiacque della stagione Forza  Atalanta, batti il Cagliari

È lo spartiacque della stagione
Forza Atalanta, batti il Cagliari

È lo spartiacque della stagione. Tre punti per vivere meglio, tre punti per non affondare. Al Comunale di Bergamo arriva il Cagliari, partita annunciata già da settimane come un delicato test, sia per la classifica che per il momento che passano i nerazzurri.

Per l’Atalanta dopo San Siro è arrivata la sconfitta con il Verona, che ha rimesso nuovamente in discussione il discorso salvezza. Ora il vantaggio sulla terzultima, il Chievo Verona, è di soli due punti: i clivensi dovranno sostenere un difficile impegno casalingo contro il Napoli e la compagine allenata da Colantuono dovrà approfittarne.

Quella con i sardi deve essere la partita della svolta, significherebbe allungare a 4 punti sull’avversario di giornata e allontanarsi dalla zona calda. Non bisogna accontentarsi, un punto non va disprezzato, ma solo prima di averci provato fino alla fine: uscire con una vittoria dal delicato incontro vorrebbe dire regalarsi settimane più tranquille, un pareggio prolungherebbe la corsa nelle zone più complicate della graduatoria.

I giocatori atalantini ne sono consapevoli e l’aria che si respirava alla vigilia a Zingonia era proprio quella che precede un evento fondamentale. Mancheranno ancora una volta i sostenitori senza tessera del tifoso, quelli che hanno sottoscritto un regolare voucher all’inizio della stagione: ennesimo caso all’italiana dove la legge non è uguale per tutti, visto i disordini senza conseguenze dei tifosi di Lazio e Roma.

Denis e Zappacosta contro il Milan subito dopo il gol del bomber argentino

Denis e Zappacosta contro il Milan subito dopo il gol del bomber argentino

Dal punto di vista dei convocati ci sono le novità Emanuelson e Masiello: per il primo potrebbe esserci spazio anche dal primo minuto, anche se si potrebbe trattare di un cambio obbligato, visto che all’ex romanista mancano i minuti nelle gambe. Per l’ex barese è un ritorno nel mondo del calcio: da adesso in avanti va valutato solo per quello che farà in maglia atalantina, e se dovesse tornare quello di una volta ne vedremo delle belle. Per il resto confermata la coppia Denis-Pinilla, quest’ultimo grande ex della sfida, con Maxi Moralez a sinistra e a destra Zappacosta.

Moralez in azione contro il Milan

Moralez in azione contro il Milan

Non sarà facile contro un formazione lanciata verso la rimonta in classifica dall’arrivo sulla panchina di Gianfranco Zola, grande stella degli anni 90’, con due vittorie e un pareggio nelle ultime tre. Non sarà una passeggiata, ma i rossoblù si presenteranno con un 4-3-3 offensivo e dunque potrebbero concedere qualche spazio. Se così non sarà occhio alle armi a disposizione di Colantuono, su tutti Gomez, che contro la Fiorentina in Coppa e nei minuti finali di Verona ha fatto vedere di essere sulla strada giusta.

È il bivio della stagione prima di tre test difficilissimi contro Fiorentina, Inter e Juventus: dopo questi 90’ conosceremo che cosa aspetterà l’Atalanta in questo girone di ritorno.

Simone Masper

I due probabili schieramenti

ATALANTA (4-4-2): 57 Sportiello; 29 Benalouane, 2 Stendardo, 20 Biava, 3 Del Grosso; 22 Zappacosta, 21 Cigarini, 17 Carmona, 11 Moralez; 51 Pinilla, 19 Denis. In panchina: 1 Avramov, 5 Scaloni, 13 Masiello, 28 Emanuelson, 8 Migliaccio, 6 Bellini, 7 D’Alessandro, 27 Rosseti, 99 Boakye, 95 Grassi, 10 Gomez, 9 Bianchi. All. Colantuono

CAGLIARI (4-3-2-1): 44 Brkic; 24 Benedetti, 2 Gonzalez, 33 Capuano, 8 Avelar; 16 Dessena, 4 Crisetig, 30 Donsah; 10 Joao Pedro; 90 Cop, 25 Sau. In panchina: 1 Colombi, 27 Cragno, 18 Barella, 14 Pisano, 17 Farias, 3 Murru, 5 Conti, 9 Longo, 22 Husbauer. All. Zola.

Arbitro: Orsato di Schio.


© RIPRODUZIONE RISERVATA